Davis Cup - L'Italia può sorridere: una grande notizia in vista del 2023



by   |  LETTURE 7232

Davis Cup - L'Italia può sorridere: una grande notizia in vista del 2023

Una grande e importante notizia in vista del 2023. L'Italia non è riuscita a strappare il pass per la finale della Coppa Davis a Malaga, fermandosi proprio al doppio decisivo contro il Canada. Ma una novità di queste ore non può che far sorridere la formazione capitanata da Filippo Volandri: l'Itf ha già deciso di assegnare le due wild card a disposizione per l'anno prossimo all'Italia e alla Spagna, due Paesi che dunque sono esentati dal giocare nel mese di febbraio il turno preliminare della nuova edizione della competizione a squadre.

Un aspetto assolutamente non indifferente per i colori azzurri, che in quell'occasione contro la Slovacchia hanno rischiato grosso di uscire subito di scena, ottenendo il successo in extremis per 3-2 grazie ai fondamentali contributi di Jannik Sinner e Lorenzo Musetti.

Resta invece ancora il rammarico in casa Italia per la sconfitta maturata in Spagna nella giornata di sabato. Lorenzo Sonego ha aperto bene il programma dei match ma un Canada trainato da Felix Auger-Aliassime ha saputo spuntarla per 2-1.

Alle due compagini già qualificate per la fase a gironi di settembre prossimo (in cui con ogni probabilità l'Italia sarà una delle quattro sedi ospitanti e avrà dunque l'opportunità di conquistare il pass per le Finals in casa davanti al proprio pubblico), si aggiungono naturalmente l'Australia e il Canada, che sono riuscite ad arrivare fino in fondo a questa edizione della competizione.

Le teste di serie per la Coppa Davis 2023

Sono state stabilite le 12 teste di serie per il turno preliminare che si terrà nel primo weekend di febbraio, decise anche in base ai risultati delle Finals di quest’anno.

A giocare fra le mura amiche il decisivo confronto per qualificarsi alla fase a gironi saranno Croazia, Francia, Stati Uniti d'America, Germania, Gran Bretagna, Kazakistan, Belgio, Svezia, Paesi Bassi, Argentina, Repubblica Ceca.

Queste 12 squadre saranno accoppiate con Austria, Bosnia, Cile, Colombia, Finlandia, Ungheria, Corea, Norvegia, Portogallo, Slovacchia, Svizzera e Uzbekistan (non teste di serie). Photo credit: social Federtennis.