Lleyton Hewitt tra qualificazione e assenza di Nick Kyrgios dalla nazionale



by   |  LETTURE 2142

Lleyton Hewitt tra qualificazione e assenza di Nick Kyrgios dalla nazionale

L’Australia è la prima qualificata in semifinale di Coppa Davis. Alex De Minaur ha assicurato al suo team il pass dei migliori quattro grazie al successo contro Botic Van de Zandschulp che ha portato il match sul 2-0 dopo che l’incontro si era aperto con la vittoria di Thompson contro Griekspoor.

Nel post partita, hanno parlato in conferenza stampa Alex De Minaur e il capitano Lleyton Hewitt. Quest’ultimo ha parlato delle sue emozioni dopo questo successo

"Il motivo per cui sono ancora capitano è che amo la competizione, rappresentare la mia squadra con questi ragazzi.

Ci sono stati molti cambiamenti a cui ci siamo dovuti adattare e i giocatori hanno dovuto fare ancora una volta dei sacrifici per giocare qui. Se la Davis aveva qualcosa, erano gli incontri in casa e in trasferta e quelli in cinque set", ha spiegato Lleyton.

"Anche se non mi sostenevano, è bello vedere che i Paesi Bassi avevano così tanti tifosi. Un paio di anni fa non succedeva a Madrid, c'erano partite in cui non c'era molta gente. Non mi aspettavo un pubblico così numeroso “ ha confessato Alex De Minaur, che si è goduto un pubblico quasi al completo al Martin Carpena, circa 8.000 spettatori Sul match contro gli olandesi "Botic è un grande concorrente.

Nel primo set ha messo a segno degli ottimi vincenti. La lotta e la passione che Jordan Thompson ha mostrato prima mi hanno davvero ispirato a ottenere la vittoria", ha proseguito De Minaur. ”Ogni partita era importante nell'ultima frazione di gara.

Ho mantenuto un atteggiamento positivo e alla fine questo è andata a mio favore. Siamo fiduciosi”.

Hewitt parla dell'assenza in nazionale di Nick Kyrgios

Ha poi proseguito Hewitt che ha parlato dei due match “Entrambe le partite sarebbero potute andare in un modo o nell'altro.

Le ultime sono state le migliori. Si meritano questo risultato, sono molto orgoglioso di loro. Ultima battuta sull’assenza di Nick Kyrgios "Ci piacerebbe avere Nick, ha avuto un grande anno senza giocare tante partite.

Conosciamo le sue qualità quando è motivato. Abbiamo un grande gruppo pronto a dare il meglio per il proprio Paese", ha dichiarato Hewitt, che ha dovuto riadattare la squadra in seguito alla decisione di Kyrgios di tornare a casa dopo le ATP Finals di Torino.