Davis Cup: ecco i convocati dell'Italia e di tutte le altre nazioni. Due big assenti

Si avvicinano sempre più le fasi finali della Davis Cup

by Giuseppe Di Lauro
SHARE
Davis Cup: ecco i convocati dell'Italia e di tutte le altre nazioni. Due big assenti

Il capitano Filippo Volandri ha sciolto ufficialmente le riserve comunicando la lista della squadra che parteciperà alle finals della Coppa Davis e di conseguenza chi sostituirà l’infortunato Jannik Sinner.

Al posto dell’altoatesino la scelta è caduta su Lorenzo Sonego che farà parte della spedizione azzurra composta da Matteo Berrettini, Lorenzo Musetti, Fabio Fognini e Simone Bolelli. Volandri ha quindi deciso di ridare fiducia nel tennista torinese che ha avuto un 2022 tra al ti e bassi nonostante però abbia portato a casa un bel titolo Atp 250 sia singolare (a Metz contro Bublik) e in doppio con Pedro Martinez (in quel di Kitzbuhel).

La squadra italiana debutterà nel cemento indoor, in quel di Malaga, il 24 novembre contro i temibili Stati Uniti D’America di Taylor Fritz, Francis Tiafoe, Tommy Paul e Jack Sock. Chi passerà il turno dovrà poi vedersela contro la vincente di Germania (in rosa Otte, Struff, Puetz, Hanfmann e Krawietz) e Canada (Auger-Aliassime, Shapovalov, Pospisil, Galarneau, Diallo).

Dall’altra parte del tabellone, invece, sarà Spagna (senza Alcaraz ma che giocheranno con Bautista Agut, Carreno Busta, Granollers e Pedro Martienz) contro Croazia (Coric, Cilic, Mektic, Pavic, Gojo) ed infine Olanda (Griekspoor, Van De Zandschulp, Van Rijthoven e Koolhof contro Australia (De Minaur, Kokkinakis, Purcell e Ebden)

Insieme ad Alcaraz, Sinner è una delle assenze illustri

Per le fasi finali spagnole, quindi, mancherà Jannik Sinner che ha dovuto alzare bandiera bianca la scorsa settimana a causa di un problema muscolare "Sono molto triste di annunciare che non potrò partecipare alla finale della Coppa Davis.

Soffro di un infortunio al dito da Parigi. Sfortunatamente non sono ancora guarito e perciò non potrò far parte della nostra squadra", aveva scritto sul suo profilo Twitter il numero uno d'Italia, che poi ha aggiunto il suo dispiacere a questa notizia.

"E stata una decisione molto difficile per me, giocare per il mio paese è sempre un onore e spero di poter tornare presto. Forza Italia!", aveva concluso nel suo post sui suoi social network.

Davis Cup
SHARE