Davis Cup - La Croazia rimane in vita. Australia con un piede ai quarti



by PERRI GIORGIO

Davis Cup - La Croazia rimane in vita. Australia con un piede ai quarti

Nel format della Davis Cup targata Kosmos-Piquè il doppio rappresenta un snodo fondamentale. Decisivo. Non è un caso che nel day-3 l'Australia riesca a ipotecare il passaggio alle Finals proprio grazie alla coppia composta da Ebden e Purcell, che su una situazione di 1-1 ha bisogno del minimo indispensabile per abbattere la resistenza di Mahut e Rinderknech.

Inutile sostanzialmente il nettissimo 6-2 6-4 di Richard Gasquet ai danni di Kubler che fa da sfondo al successo in tre set di Alex de Minaur ai danni di Benjamin Bonzi, che nonostante tutto si dimostra uno dei giocatori più in forma della prima parte della kermesse.

Australia con un piede ai quarti, la Francia con un uno dall'eliminazione.

La Croazia rinasce. Ok Stati Uniti e Serbia

Medesima situazione per la Croazia, che si tiene in vita nel gruppo della squadra di Filippo Volandri con un faticoso successo ai danni della Svezia dei fratelly Ymer.

Elias conferma lo strepitoso stato di forma dopo la vittoria contro Diego Schwartzman con un 6-4 7-6(4) ai danni di Borna Gojo, a rimettere i giochi in parità ci pensa comunque Borna Coric che alla soglia delle tre ore di gioco supera Mikael.

La consolidata coppia formata da Mektic e Pavic con un 7-5 6-3 fissa il punteggio sul 2-1 e regala alla Croazia il punto della sopravvivenza. Dopo la nettissima sconfitta contro l'Italia all'esordio il modo migliore per reagire.

Tutto facile per la Serbia contro la Corea, anche se dopo i successi in singolare Krajinovic e Cacic perdono il doppio. Destino inalterato per gli Stati Uniti contro il Kazakhistan: dopo i successi iniziali Tommy Paul e Taylor Fritz rispettivamente ai danni di Mikhail Kukushkin e Alexandr Bublik, che al solito riesce a fare partita pari contro il campione di Indian Wells edizione venti-ventidue, il doppio va ai kazaki.

Da registrare a Portorose il successo da montagne russe di Jasmine Paolini, che dopo Wurth vince, perde e vince contro Kaja Juvan e si assicura quanto meno la sfida ai quarti di finale con Siniakova. Photo Credit: Getty Images

Davis Cup