Davis Cup - L'Italia si vendica. Musetti e Berrettini battono la Croazia



by   |  LETTURE 6010

Davis Cup - L'Italia si vendica. Musetti e Berrettini battono la Croazia

Vendicare la sconfitta ai quarti nel 2021 e iniziare con una vittoria la campagna nella fase a gironi nel 2022, con lo sguardo saldamente puntato ancora una volta sui quarti. Detto, fatto. La squadra di Filippo Volandri archivia la pratica Croazia in Davis Cup grazie a due firme di prestigio nel day-2 a Bologna.

Lorenzo Musetti non apporta particolari modifiche al copione contro Borna Gojo, Matteo Berrettini al ritorno in Davis dopo tre anni rimonta invece Borna Coric e fissa sul 2-0 la faccenda. Il doppio si giocherà quindi a risultato già acquisito.

Berrettini rimonta Coric

Chiamato a recuperare uno svantaggio di 1-4, dopo una partenza non facilissima, il numero uno del blocco Italia nel day-1 ricompatta il punteggio con tigna e approfitta del primo piccolo passaggio a vuoto 'on serve' di Coric che nei primi tre turni di battuta lascia per strada appena due punti.

Berrettini - che riesce ad acciuffare il tie break, non a mettere la testa avanti - approfitta ancora una volta dei buchi del campione di Cincinnati per scavare un solco e prendere il controllo sul 3-0. Berrettini, che con le variazion di rovescio rende gli scambi lunghi impossibili al croato, mette a segno un altro break e si garantisce quanto meno il terzo.

Il livello si alza e Coric non riesce a rimanere in scia. Berrettini si stacca nel punteggio sul 2-1 e con un turno di battuta praticamente perfetto si porta sul 4-1. Il croato stacca completamente la spina e butta via un altro turno di battuta, con Berrettini che si prende ancora una volta il secondo break di vantaggio e che alla prima opportunità utile chiude i conti sul 6-7(4) 6-2 6-1 vincendo evidentemente anche dodici degli ultimi quindici game.

Musetti porta il vantaggio

Musetti a inizio giornata ridimensiona Gojo, che tanto male aveva fatto alla nazionale azzurra nelle Finals di Davis Cup edizione venti-ventuno. Il talento azzurro gioca una partita sostanzialmente perfetta contro il numero due croato e sigilla il successo che vale il momentaneo vantaggio alla squadra di Filippo Volandri dopo poco più di novanta minuti di gioco.

Gojo, che tenta con il servizio di creare qualche dubbio al tennista azzurro, rischia già il break a cavallo tra il primo e il secondo turno di battuta e lascia la battuta per strada sul 2-3. Musetti, cavallo di razza rispetto al croato, in fase di impostazione e soprattutto in risposta semplicemente viaggia a velocità completamente differenti.

Manco a dirlo da quando prende il controllo totale della faccenda si affaccia sullo 0-40 anche sul 5-3. Il croato, che si affaccia nei pressi della rete con una certa continuità, si offre alle soluzioni di Musetti, che con un break in avvio di secondo set - che rafforza alla prima occasione utile - sostanzialmente spalanca la strada verso il successo. Il secondo in Coppa Davis in singolare dopo quello ai danni di Norbert Gombos della passata stagione.