L’Italia di Jannik Sinner pronta per la Coppa Davis: gli orari dei match



by   |  LETTURE 1761

L’Italia di Jannik Sinner pronta per la Coppa Davis: gli orari dei match

Una qualificazione da portare a casa, un avversario (comunque da non sottovalutare e prendere sottogamba) da battere in trasferta. L'edizione 2022 della Coppa Davis è pronta a entrare nel vivo con i turni preliminari: l'Italia sarà in campo venerdì 4 e sabato 5 marzo per affrontare lontano dalle mura amiche la Slovacchia, precisamente sul cemento di Bratislava.

Un banco di prova importante per il team capitanato da Filippo Volandri, che non potrà permettersi passi falsi se vuole proseguire il cammino e accedere alla fase successiva della competizione. Due le pesanti assenze tra le fila azzurre, rappresentate dal numero uno Matteo Berrettini (comunque concordata già da diverse settimane e non dovuta al recente fastidio agli addominali) e dal 34enne ligure Fabio Fognini, infortunato e costretto a restare ai box per un po'

Jannik Sinner, Lorenzo Sonego, Lorenzo Musetti, Stefano Travaglia e Simone Bolelli saranno i tennisti a giocare con i colori della propria nazione. Tutti sono arrivati nella sede del confronto, l'ultimo è stato proprio l'altoatesino mercoledì 2 marzo dopo una sosta sulla neve con Lindsey Vonn.

I padroni di casa affideranno ad Alex Molcan, Norbert Gombos, Filip Horansky, Filip Polasek e Igor Zelenay le speranze di insidiare i favoriti della vigilia e cercare di giocarsela fino all'ultimo. Sulla carta l'Italia dovrebbe dominare nel singolare, mentre in doppio resta il solito dubbio sulla prestazione e sul risultato finale, vista anche l'assenza del 25enne romano che nel periodo recente ha fatto coppia con Sinner (esempio Atp Cup).

Venerdì si partirà con i primi incontri, a partire dalle ore 17. Si assegneranno due punti e saranno con molta probabilità il talentuoso 20enne allenato ora da Simone Vagnozzi e Sonego a doverseli aggiudicare.

Sabato sarà tempo del doppio e dei restanti due singolari, che stabiliranno quale Paese passerà il turno (il programma partirà dalle 15).

Il format cambia ancora

Anche quest'anno non potevano mancare le novità relative al format: dopo i preliminari, sono previsti i consueti gironi nel mese di settembre.

Le finali sono state slittate a novembre, quindi non più ravvicinate alla fase precedente come è accaduto nel 2021.