DAVIS CUP, BEL vs ARG - David Goffin: ´Abbiamo una grandissima occasione di ottenere una storica finale!´


by   |  LETTURE 1361
DAVIS CUP, BEL vs ARG - David Goffin: ´Abbiamo una grandissima occasione di ottenere una storica finale!´

Sono passati ben 16 anni dall'ultima volta in cui il Belgio disputò una semifinale di Coppa Davis: era il 1999, quando la Francia si impose per 4-1. I belgi sono ora impazienti di ottenere un grandissimo risultato fra le mura amiche, in quel di Bruxelles, contro l'Argentina, priva dei suoi giocatori più rappresentativi, Juan Martin Del Potro e Juan Monaco.

Il numero 1 della squadra belga, David Goffin, n° 15 ATP, ha parlato così ai microfoni dei giornalisti nella giornata di mercoledì: 'Abbiamo sicuramente della chance di passare, ma gli infortuni ed i forfait fanno parte del tennis.

Noi siamo tutti presenti, siamo arrivati fino alle semifinali ed abbiamo una grande opportunità di andare in finale. Daremo tutto per non avere rimpianti'. Anche il numero 2 belga, Steve Darcis, eliminato al 2° turno degli US Open per mano di Roger Federer, ha detto la sua a riguardo: 'L'incontro sarà lungo, ma un'occasione come questa non ricapita due volte, quindi cerchiamo di andarci a prendere questa vittoria'. Uno degli uomini più carismatici e rappresentativi della squadra argentina, Carlos Berlocq, che quasi sicuramente sarà impegnato nella giornata di sabato nel match di doppio, ha parlato della difficile sfida di Davis che vede impegnato il suo team sul greenset del Forest National di Bruxelles: 'Penso che giocherò in doppio insieme a Leo Mayer, il capitano crede che siamo la coppia migliore in questo momento, ma è possibile che giocheranno Schwartzman o Delbonis.

Tutto è possibile in questa competizione, i piani tattici possono cambiare all'improvviso e devi essere pronto a giocare tutti e tre i giorni. Io mi alleno sempre come un singolarista, ma, senza dubbio, ho più possibilità di giocare sabato, quindi magari mi concentrerò maggiormente per il doppio.

Non gioco sul veloce dal Masters 1000 di Miami dello scorso marzo, per questo prima di arrivare qui mi sentivo un po' insicuro su come mi sarei trovato su questi campi, ma fin dall'inizio qui in Belgio ho avuto delle ottime sensazioni e devo solo limare alcuni dettagli.

Non importa se non ho disputato una stagione esaltante, in Coppa Davis è tutto diverso, le motivazioni sono differenti, giochi per i tuoi compagni, per il capitano e per l'intera nazione. Sono molto fiducioso', ha dichiarato “Charlie”.

Leonardo Mayer, numero 1 del team argentino, ha grande fiducia in vista dell'importante semifinale di domani: 'Abbiamo una meravigliosa opportunità, spero che ce la facciamo. Abbiamo un gruppo che ha dimostrato di poter vincere, stiamo meglio rispetto alla semifinale del 2013.

Abbiamo ottime chance contro il Belgio, loro hanno sì il vantaggio di giocare in casa, ma noi abbiamo una squadra con giocatori pronti per giocare qualsiasi giorno'.