Nuovo traguardo blindato da Carlos Alcaraz: ecco la statistica

Lo spagnolo non esce dalle prime cinque posizioni del ranking mondiale dal luglio 2022

by Gianluca Ruffino
SHARE
Nuovo traguardo blindato da Carlos Alcaraz: ecco la statistica
© Clive Brunskill/Getty Images

Come entrare nell’élite del tennis e non uscirne più. A lezione da Carlos Alcaraz. La carriera del 21enne spagnolo continua ad assumere sempre più i contorni di un lungo e travolgente dominio al vertice, probabilmente condiviso con un altro giovane rivale quale Jannik Sinner.

Dopo il successo al Roland Garros, valso il terzo titolo Slam della carriera del ragazzo di Murcia, l’iberico ha ritrovato la seconda posizione del ranking mondiale, superando Novak Djokovic e inseguendo il nuovo primatista italiano.

L’ennesima conferma per un ragazzo arrivato precocemente al vertice. Dal suo avvento in Top 5 nel luglio 2022, a seguito della finale di Amburgo, Alcaraz ha accumulato 100 settimane consecutive di presenza nelle prime cinque posizioni della classifica Atp.

Entrando più nello specifico, escluso un periodo di sei settimane, tra il luglio e l’agosto 2022, e sette settimane tra aprile e maggio di quest’anno, per ben 87 settimane lo spagnolo ha occupato una delle prime due posizioni.

Per 36 settimane inoltre è stato il numero 1 al mondo.

Le parole di Carlos Alcaraz in vista della stagione su erba

Il tennista murciano si sta preparando alla stagione su erba, che lo scorso anno lo vide protagonista di una straordinaria cavalcata da 12 vittorie consecutive, che gli permisero di conquistare i trofei al Queen's Club e a Wimbledon.

"Ho più partite in banca sull'erba e ora, grazie al grande successo ottenuto l'anno scorso al Queen's e a Wimbledon, so un po' come giocare e capisco un po' il gioco sull'erba. Sono più maturo quando gioco su questa superficie.

Nei primi allenamenti che ho fatto qui, i miei movimenti non erano buoni come l'anno scorso, ma è un processo lento, quindi devo essere molto concentrato in ogni allenamento e in ogni partita" ha dichiarato Alcaraz.

Il 21enne spagnolo ha poi aggiunto: "Dobbiamo concentrarci sul torneo che stiamo giocando. Il Roland Garros è stato un periodo fantastico per me, un sogno che si è avverato sollevando il trofeo. Ma ora la mia mente deve essere qui, sull'erba, per essere pronta.

Non appena potrò, giocherò un buon tennis e mi preparerò per Wimbledon. In questo momento mi concentro sull'erba e poi, dopo, la mia mente sarà di nuovo sulla terra battuta per essere al meglio per le Olimpiadi".

Carlos Alcaraz
SHARE