Carlos Alcaraz, nuovo contratto milionario con Nike: le cifre dell'accordo

Il tennista spagnolo collabora con il brand americano dal 2019

by Gianluca Ruffino
SHARE
Carlos Alcaraz, nuovo contratto milionario con Nike: le cifre dell'accordo
© Julian Finney/Getty Images

Una pioggia di soldi su Carlos Alcaraz. Dopo il trionfo al Roland Garros di una settimana fa, il suo terzo titolo Slam, i riflettori del mondo del tennis sono puntati sul campione spagnolo. il campione spagnolo si è ripreso la seconda posizione del ranking mondiale ai danni di Novak Djokovic, staccando col successo parigino il rivale Jannik Sinner in termini di major conquistati.

Il 21enne di Murcia rappresenta una vera e propria miniera d’oro per tanti sponsor. Tra i brand che hanno messo sotto contratto il giovane iberico, i più noti marchi sportivi sono Nike e Babolat, tra i brand di lusso troviamo Rolex, Louis Vuitton oltre a BMW, Calvin Klein e ElPozo Alimentación.

Proprio Nike negli ultimi giorni ha chiuso un accordo storico con Carlitos, ritoccando il contratto già iniziato nel 2019. Lo spagnolo ha festeggiato il suo trionfo al Roland Garros 2024 con i membri di Nike presenti, con i quali, secondo Relevo, ha negoziato nelle ultime settimane un accordo pluriennale (fino alla metà del prossimo decennio), rinnovando l'attuale accordo che durava fino al 2025.

Le cifre dell’accordo tra Nike e Carlos Alcaraz

Il nuovo contratto proposto da Nike al murciano prevede numeri davvero importanti. Si parla infatti di una collaborazione che porterà nelle casse di Alcaraz una cifra che si aggira tra i 15 e i 20 milioni di dollari all'anno.

Il marchio americano si è inoltre impegnato nella realizzazione di un logo personalizzato, simile a quelli creati in passato per Roger Federer e Rafa Nadal. Una collaborazione che permetterà al tre volte campione slam di superare anche quella recentemente quella tra Nike e Jannik Sinner, il quale ha recentemente firmato il suo nuovo accordo con il marchio americano alla cifra di 158 milioni di dollari in dieci anni.

Carlos Alcaraz
SHARE