Dalle Olimpiadi alla finale con Zverev e Alcaraz rivela: "Si è rilassato troppo"

Il tennista ha spiegato come è riuscito a ribaltare il match

by Redazione
SHARE
Dalle Olimpiadi alla finale con Zverev e Alcaraz rivela: "Si è rilassato troppo"
© Clive Brunskill/Getty Images

Una vittoria entusiasmante e il giorno dopo la vittoria del Roland Garros si parla ancora di Carlos Alcaraz, al terzo Slam in carriera a soli 21 anni. Lo spagnolo è apparso raggiante e in conferenza stampa ha trattato di tanti temi.

Ha parlato della strategia su come ha ribaltato - così come in semifinale - la sfida contro Zverev e ha trattato degli obiettivi futuri, in particolare dei Giochi Olimpici che tra qualche mese si disputeranno sempre qui a Parigi.

In conferenza Alcaraz ha parlato così: "Nel terzo set ero avanti 5 a 2 ma non mi sentivo superiore a lui, non trovavo modo di metterlo in difficoltà, avevo la sensazione che lui poteva vincere senza problemi i game e alla fine lui è davvero tornato.

Nel quarto set fortunatamente lui ha iniziato in maniera più rilassata e partire dal 4-0 mi ha aiutato a gestire, poi nel quinto set ho dato semplicemente tutto, ho fatto quello che fanno i guerrieri e io mi considero tale".

Parlando delle Olimpiadi Alcaraz ha proseguito: "Tornare tra poco alle Olimpiadi da campione di Parigi sarà speciale, avrò ricordi speciali e non lo nascondo. Credo che sarà un torneo molto bello, le mie prime Olimpiadi subito dopo aver vinto il mio primo Roland Garros.

Spero di fare bene, voglio vincere l'oro e allo stesso tempo giocare il doppio insieme a Rafael Nadal, non ci crederò fin quando non lo vedrò con i miei occhi". Alcaraz ha infine parlato della sua crescita ed ha proseguito: "Ci sono stati momenti in cui ho dovuto prendere decisioni difficili, rinunciare a torneo a chi tenevo, ho dovuto affrontare varie incertezze ma devo ringraziare la mia squadra che mi ha aiutato e che considero come una famiglia. Non gioco da solo, c'è la mia famiglia".

Alcaraz
SHARE