Esordio vincente per Carlos Alcaraz a Parigi: "Ho giocato un tennis intelligente"

Il tennista spagnolo ha superato agilmente l'ostacolo JJ Wolf

by Gianluca Ruffino
SHARE
Esordio vincente per Carlos Alcaraz a Parigi: "Ho giocato un tennis intelligente"
© Clive Mason/Getty Images

Buona la prima. È un esordio convincente quello di Carlos Alcaraz, che al suo ritorno in campo dopo l’infortunio all’avambraccio, al primo turno del Roland Garros, lascia per strada soltanto 4 game contro JJ Wolf.

Lo spagnolo si impone 6-1 6-2 6-1 in 1 ora e 53 minuti, superando il primo test senza nessun patema. In conferenza stampa il 21enne ha espresso le proprie sensazioni in campo, spendendo anche qualche parola sul connazionale Rafa Nadal.

Le parole di Carlos Alcaraz

Alcaraz ha commentato così la vittoria odierna: "Queste vittorie aiutano molto. Il livello che ho mostrato oggi è stato molto alto in tutti i sensi: tennisticamente, fisicamente, quando mi muovevo in campo... Ho giocato un tennis intelligente.

Ho colpito alcuni dritti al 100%, sto facendo progressi sotto questo aspetto, anche se è vero che ci sono stati alcuni casi in cui sono stato un po' consapevole. Il tennis è così, non bisogna concentrarsi per colpire tutti i colpi al 100%, bisogna abbassare l'intensità e saper muovere la palla, per questo dico che ho giocato un tennis intelligente.

Per questo, dopo una partita come quella di oggi, la mia fiducia aumenta, le mie aspettative aumentano un po', il che mi fa pensare di poter ottenere un buon risultato qui”. Un esordio convincente, nonostante i 25 giorni di stop a causa dell’infortunio.

"L'ho già detto: sono un giocatore che non ha bisogno di molte partite per arrivare al 100%. Come tutti sapete, con quattro partite sulla terra battuta vengo qui a un Grande Slam e posso giocare a un livello come quello di oggi.

Mi aiuta molto anche la settimana di allenamento, per sentirmi bene e prendere fiducia. I giorni trascorsi a Parigi ad allenarmi con buoni giocatori mi hanno aiutato molto a rendermi conto del livello in cui mi trovo, della fiducia che ho e del livello che posso mostrare".

Allo spagnolo è poi stato chiesto se la presenza di Nadal lo liberi da una certa attenzione mediatica. "Non ci ho pensato, non mi sono sentito così. Ovviamente, essendo Rafa qui a Parigi, che è il suo torneo, i riflettori saranno puntati su di lui, ma non ho notato una minore pressione essendo lui nel torneo o meno.

Sto cercando di andare avanti giorno per giorno, acquisendo fiducia, dato che non vengo da molte ore in campo, ma a poco a poco sto acquisendo fiducia e questa è l'unica cosa che ho in mente al momento" ha spiegato Alcaraz.

Carlos Alcaraz
SHARE