Jimmy Connors sulle difficoltà di Carlos Alcaraz: "Deve cambiare qualcosa"

La leggenda americana ha commentato il periodo negativo del numero due del mondo

by Gianluca Ruffino
SHARE
Jimmy Connors sulle difficoltà di Carlos Alcaraz: "Deve cambiare qualcosa"
© Marcelo Endelli/Getty Images

La prima piccola crisi di Carlos Alcaraz. Se negli ultimi due anni siamo stati abituati ad una versione deluxe del giovane tennista spagnolo, in continua ascesa e sembrato a tratti imbattibile, vederlo a secco di titoli da quasi otto mesi non può che fare notizia.

L’ultimo trionfo del 20enne di Murcia risale infatti alla memorabile finale di Wimbledon vinta contro Novak Djokovic, seguita da addirittura 10 tornei in cui Alcaraz non è riuscito ad alzare al cielo il trofeo.

Alcune sconfitte a sorpresa, qualche acciacco fisico e la definitiva esplosione di Jannik Sinner hanno limitato i risultati del numero due del mondo, adesso tallonato dal campione italiano in classifica. Nel 2024 poi è arrivata l’eliminazione ai quarti di finale degli Australian Open contro Zverev, la deludente semifinale contro Jarry a Buenos Aires e l’infortunio alla caviglia all’esordio contro Monteiro a Rio de Janeiro, che ha messo a repentaglio la sua presenza al match di esibizione di Las Vegas contro Rafa Nadal.

Del giovane tennista spagnolo ha parlato la leggenda Jimmy Connors, in una puntata del podcast Advantage Connors, il quale ha riflettuto sul periodo di forma del due volte campione slam.

Le parole di Jimmy Connors

Lex tennista americano ha proposto ad Alcaraz delle soluzioni alternative per tornare ad imporsi nei grandi appuntamenti del circuito.

Forse Alcaraz deve cambiare un po' e cercare di capire qualcos'altro. Non si tratta di una grande mossa, ma solo di piccoli accorgimenti lungo il percorso che forse può cambiare per controbilanciare un po' i suoi avversari.

Sta attraversando un periodo di inattività, ma si vede che gli piace il gioco, che lavora sodo e che per continuare a essere al top deve rimanere tale” ha dichiarato Connors. L’otto volte campione slam ha poi analizzato la crescente presenza di giovani campioni nel tour.

“Tutti questi ragazzi stanno cercando di dire: Ok, ora potrei essere io. Potrebbe essere il mio turno ora. Stanno iniziando a comportarsi in questo modo e non faranno altro che rendere le cose più difficili l'uno per l'altro.

Jannik Sinner sta arrivando e Holger Rune è lì. Molti di questi ragazzi vedono che Roger Federer non c'è più e Rafael Nadal potrebbe aspettare la Francia e giocare le Olimpiadi. Chissà cosa succederà, Djokovic sta ancora giocando” ha commentato l’americano.

Connors ha infine concluso: “In giovane età, Carlos Alcaraz ha avuto un buon successo. Ma insieme a questo sono arrivati anche alcuni infortuni di cui siamo consapevoli. Credo che alcuni giocatori abbiano capito come giocare con lui o come gioca. Quello che ha fatto così bene inizialmente li ha colti di sorpresa. Forse si sono abituati un po' a questo”.

Carlos Alcaraz
SHARE