Ferrero risponde alle accuse di Roddick su Carlos Alcaraz: "Facile parlare quando..."

Arriva la risposta del coach spagnolo alle parole di Andy

by Gennaro Di Giovanni
SHARE
Ferrero risponde alle accuse di Roddick su Carlos Alcaraz: "Facile parlare quando..."
© Buda Mendes/Getty Images

"Credo che il suo servizio lasci molto a desiderare. È l'unica cosa che non credo sia migliorata molto negli ultimi due anni. Ricordo di averlo osservato, quando ha vinto Miami un paio d'anni fa e serviva a 135, mentre ora mi sembra che serva a 127”.

Queste dichiarazioni di Andy Roddick su Carlos Alcaraz hanno fatto molto discutere ad inizio mese. L’ex tennista americano non era stato molto morbido nei confronti del 2 volte campione slam spagnolo, che sta vivendo forse il periodo più complicato della sua breve carriera.

Il murciano, lo scorso martedì, in occasione del primo turno a Rio De Janeiro ha rimediato una brutta caduta, spaventando tutti. Una distorsione che fortunatamente non ha riportato gravi danni. Alcaraz ha prontamente aggiornato i suoi tifosi dandogli appuntamento a Indian Wells.

La risposta di coach Ferrero: "Facile parlare quando..."

Il suo allenatore Juan Carlos Ferrero, con qualche settimana di ritardo ha commentato la dichiarazione del big server statunitense, rispedendo al mittente le critiche: "Un giocatore come Roddick, che si trova naturalmente a suo agio sul servizio, può migliorare molto facilmente perché è la sua arma migliore.

È come dire a Carlos di migliorare il suo dritto. È semplice, perché è il suo colpo più naturale. Il servizio è qualcosa che ha dovuto perfezionare poco a poco, e ci è riuscito.

Ovviamente è facile criticare quando si tratta della propria arma migliore e si vede un colpo così semplice. L'opinione è rispettabile, anche se non la condivido completamente, perché Carlos ha migliorato molto il suo servizio.

Se lo aveste visto tre anni fa, avreste detto: "Accidenti, come serve male". È qualcosa che sta migliorando poco a poco, non è così facile avere un servizio con molta velocità e molta direzione", ha aggiunto.

Carlos Alcaraz
SHARE