Carlos Alcaraz spiega cosa non ha funzionato con Jarry: "Sconfitta che fa male"

Il tennista spagnolo eliminato da Jarry a Buenos Aires evidenzia gli aspetti sui quali deve migliorare

by Andrea Tebaldi
SHARE
Carlos Alcaraz spiega cosa non ha funzionato con Jarry: "Sconfitta che fa male"
© Marcelo Endelli/Getty Images

Carlos Alcaraz è stato eliminato in semifinale al torneo Atp 250 di Buenos Aires per mano del cileno Nicolas Jarry. Il tennista spagnolo in conferenza stampa non ha cercato scuse e ha sottolineato gli aspetti sui quali deve migliorare.

In particolare ha parlato della "concentrazione e del modo di giocare i punti importanti". "Per me è stata una sconfitta difficile - ha detto Alcaraz - mi ha fatto molto male. Ci sono tante cose da migliorare. Il livello deve alzarsi, ho giocato un buon tennis ma lontano dal mio livello reale.

Mi sono preparato bene, fisicamente mi sento bene, ma questo tipo di sconfitte fanno male, bisogna saper leggere meglio le partite e da lì andare avanti, non c'è altra scelta". "È stato un torneo complicato.

È il primo torneo su terra dopo molto tempo, mi sono trovato bene a livello tennistico ma ho giocato contro giocatori abbastanza scomodi. Oggi con Jarry è stato difficile entrare in partita. Ho avuto molte opportunità che non ho sfruttato.

E quando le sprechi contro giocatori come Jarry, ti costa caro".

Alcaraz e il dover convivere con aspettative importanti

"Ci sono grandi aspettative su di me - ha continuato il tennista spagnolo - e nei tornei a cui vado, la gente pensa che devo vincere ogni partita e alla fine questo è il tennis, ci sono tanti giocatori che hanno un livello alto.

Devo migliorare, devo sfruttare meglio certi momenti, sulle palle break ad esempio. La cosa positiva è che ho tante cose da migliorare. Devo saper leggere meglio le partite. Per me è basilare il tema della concentrazione.

Il mio livello di gioco si basa sulla concentrazione, in queste partite ho avuto diversi alti e bassi che non mi posso permettere". Alcaraz ha parlato anche di Jannik Sinner: "Jannik sta vivendo un ottimo momento. Il suo livello di tennis dimostra la fiducia che ha.

È un super lavoratore e non mi sorprende che sia a questo punto in questo momento. Per batterlo devi giocare a un livello stratosferico. Sono felice per lui perché è una bravissima persona".

Carlos Alcaraz
SHARE