Carlos Alcaraz analizza la prestazione contro Vavassori: "Così vinco le partite"

Il tennista spagnolo ha regolato l'italiano Andrea Vavassori ai quarti di finale

by Luca Ferrante
SHARE
Carlos Alcaraz analizza la prestazione contro Vavassori: "Così vinco le partite"
© Marcelo Endelli/Getty Images

Carlos Alcaraz si dimostra un tennista capace di adattarsi immediatamente alla terra battuta. A Buenos Aires il 20enne spagnolo è senza dubbio il grande favorito per la vittoria finale del torneo Atp 250, nonostante stia affrontando qualche piccola difficoltà (ma comprensibile) in Argentina.

Il numero 2 del mondo non ha brillato all'esordio contro il giocatore di casa Carabelli e anche ai quarti ha dovuto lottare e giocare un tie-break contro l'italiano Andrea Vavassori, prima di dilagare con un netto e rapido 6-1 nel secondo set.

Il classe 2003 di Murcia sta però riacquisendo fiducia e sabato sarà chiamato a una partita non semplicissima col cileno Nicolas Jarry.

Le parole in conferenza stampa

Ecco l'analisi dell'iberico al termine del match: "Ho mantenuto meglio il mio livello, non ho avuto tanti alti e bassi.

Sono riuscito a essere più lineare e a mantenere la concentrazione più a lungo. Mi sono sentito molto bene nonostante le condizioni, c’era molto vento da entrambe le parti e a volte era difficile affrontarlo" ha spiegato.

Carlitos ha approfondito il tema della maturità: "Devi saper gestire i momenti, la pressione generata dai tifosi che pensano sempre che tu debba vincere. Devi fare i conti con il fatto di essere il favorito nei tornei a cui vai, anche se cerco di non pensare troppo.

Cerco di divertirmi con il mio gioco, mettendo in pratica ciò che alleno ogni giorno. È così che vinco le partite". Alcaraz troverà di fronte un altro big server: "È difficile giocare contro un giocatore che ha un ottimo servizio, vedremo come andrà la partita.

Nel primo set è stato molto difficile per me interpretare la distanza a cui dovevo rispondere, se più avanti o più indietro. Devo studiare questi fattori dall'inizio della partita. Cercherò di dare il massimo, attaccando il più possibile la seconda di servizio e tirando fuori la mia migliore versione in generale" ha concluso.

Carlos Alcaraz Andrea Vavassori
SHARE