Ferrero sulla sconfitta di Carlos Alcaraz contro Djokovic: "Una brutta sensazione"

Il coach di Carlos si è espresso riguardo l'esperienza Finals

by Nicola Penta
SHARE
Ferrero sulla sconfitta di Carlos Alcaraz contro Djokovic: "Una brutta sensazione"
© Clive Brunskill/Getty Images

Uno dei maggiori protagonisti della stagione che si sta per concludere è il tennista iberico classe 2003 Carlos Alcaraz. Lo spagnolo ha lottato per tutta l'annata per il trono di numero 1 della classifica ATP insieme a Novak Djokovic.

Un 2023 da incorniciare per Carlitos, che ha conquistato il titolo di Wimbledon battendo in finale il campione originario di Belgrado, oltre ai Masters 1000 di Indian Wells e Madrid. Alcaraz ha partecipato per la prima volta in carriera alle Nitto ATP Finals conquistando 2 vittorie contro i russi Andrey Rublev e Daniil Medvedev prima di perdere in semifinale contro il 24 volte campione Slam.

Juan Carlos Ferrero fa il punto sulla fase conclusiva della stagione

Il suo coach Juan Carlos Ferrero a Carrusel Deportivo ha rilasciato un'interessante intervista in cui ha parlato del suo atleta: "Ha ancora 20 anni. A livello di tennis, su questo tipo di superfici, c'è ancora qualcosa da fare e a livello mentale deve essere un po' più preparato.

Novak, sotto questo aspetto, ha molto vantaggio su di noi. Devi lavorare tanto ma devi abituarti al fatto che, se giochi a un livello così alto, ogni settimana hai la necessità di vincere e di giocare contro i migliori: questo ti porta al limite della fatica mentale, che è quello che è successo a fine stagione.

Alla fine sono esperienze sulle quali può imparare molto e migliorare per la prossima volta". L’ex tennista spagnolo ha proseguito affermando: “L’esperienza a Torino si è conclusa con una sensazione molto brutta, come sentirsi un po' inferiore, ma penso che sia un po' lontano dalla realtà.

Sappiamo tutti che Djokovic è il migliore di tutti i tempi, è nella forma migliore in questo momento e sul cemento indoor è più difficile da battere”.

Carlos Alcaraz
SHARE