Alcaraz: "Sull'erba ho meno possibilità contro Djokovic. Non sarà affatto facile"

Il tennista è apparso preoccupato dall'imminente stagione su erba

by Mario Tramo
SHARE
Alcaraz: "Sull'erba ho meno possibilità contro Djokovic. Non sarà affatto facile"

In questo momento è l'unico che appare in grado di fermare il numero uno al mondo Novak Djokovic, ma sull'erba è ancora più difficile. Il giovanissimo talento spagnolo Carlos Alcaraz continua il processo di crescita e su questa superficie, in passato, ha trovato non poche difficoltà.

Lo scorso anno, a Wimbledon, fu il nostro Jannik Sinner, a fermarlo agli Ottavi di finale e gli regalò una delle più brucianti sconfitte stagionali. Ora però Carlos è pronto per l'erba e questa settimana sarà la testa di serie numero uno al Queen's.

Non ci sarà il campione uscente Matteo Berrettini e Alcaraz resta, di diritto, uno dei favoriti alla vittoria del torneo. Il tennista murciano ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di un appuntamento molto interessante come quello inglese.

Il quotidiano iberico As ha riportato le sue dichiarazioni con un Carlos forse con meno pressione del solito per questi tornei. Ecco le sue parole a riguardo ai canali ufficiali Atp: "Sono arrivato sabato mattina a Londra e ho fatto solo nel pomeriggio il mio primo allenamento.

Non ho potuto allenarmi a casa perché in Spagna non abbiamo campi in erba nel mio paese. Devo adattarmi alla superficie e adattare i miei colpi all"erba, ma sono in generale molto contento degli allenamenti che ho fatto finora qui".

Alcaraz ha poi parlato delle sue aspettative per questi tornei ed ha chiarito: "È difficile muoversi sull'erba, è più insidioso rispetto alle altre superfici. Forse è più comodo andare a rete e giocare sempre in maniera aggressiva, è più comodo e devo dire che mi piace.

Ci sono tanti tennisti che usano lo slice qui, ma io non sono uno di loro e devo capire tutti i movimenti da fare qui. Devo concentrarmi su ogni colpo e bisogna capire che per me è più faticoso giocare sull'erba.

È tutto totalmente diverso, quindi devi essere molto preparato ai dettagli". Alcaraz ha parlato delle sue chance a Wimbledon, nello specifico contro il campione in carica e più volte campione Novak Djokovic: "Io penso sempre di puntare a vincere il torneo, ovunque io giochi.

Djokovic è, insieme a Roger Federer, uno dei migliori interpreti su questa superficie e quindi sarà molto difficile. Non sto dicendo che non ho chance ma sicuramente che sull'erba ho meno possibilità. Situazione fisica? Qualcuno ha parlato di un mio infortunio, ma la verità è che a Parigi ho avuto semplicemente crampi, nulla di più.

Sono in una buona condizione fisica, e due giorni dopo la semifinale stavo benissimo. Rispetto al passato quest'anno ho avuto qualche infortunio di troppo ma fisicamente stiamo facendo tutti un ottimo lavoro".. Photo Credit: Reuters

Alcaraz
SHARE