Alex Corretja: "Carlos Alcaraz? Non deve essere ossessionato"

L'ex tennista spagnolo ha parlato del suo connazionale Alcaraz

by Giuseppe Di Lauro
SHARE
Alex Corretja: "Carlos Alcaraz? Non deve essere ossessionato"

Non è stato certamente l’inizio di 2023 che Carlos Alcaraz. Il giovane tennista spagnolo ha dovuto saltare gli Australian Open a causa di un problema muscolare perdendo così lo scettro di numero uno al mondo che è passato nelle mani di Novak Djokovic vincitore dello slam australiano.


Il 19enne murciano è pronto a scendere in campo e avrà un periodo non semplice visto che nei prossimi due mesi avrà un bel po’ di punti da difendere. Del giovane campione agli Us Open, ne ha parlato l’ex tennista e suo connazionale Alex Corretja in una intervista che ha rilasciato a Express Sport
"È un peccato perché stava lavorando molto duramente per giocare bene in Australia.

Penso che il duro lavoro che ha fatto per vincere gli US Open e diventare numero uno del mondo, tutto questo, è normale che richieda molta energia e ci vuole anche un po' di tempo per capire cosa serve per essere il primatista della classifica e tutte le aspettative che ne richiede.

Presto sarà di nuovo pronto", ha spiegato l’ex tennista spagnolo che in carriera nel singolo ha raggiunto la seconda posizione come suo best ranking "Non credo che debba essere ossessionato dall'essere il numero uno al mondo” -prosegue Corretja- “Non credo che il suo obiettivo al momento debba essere quello di conquistare questa posizione perché, altrimenti, sarebbe un'altra cosa e non più solo una pressione.

Sarebbe un peso in più sulle spalle di cui non si ha bisogno se si ì così giovani, a quell'età", dice Corretja.

Lo spagnolo è pronto a rituffarsi sul circuito

Alcaraz si sta preparando per scendere in campo al tour latinoamericano che si disputerà su terra battuta.

Lo spagnolo scenderà in campo al 250 di Buenos Aires, torneo che tra l’altro non l’ha visto partecipare alla passata stagione. Questo periodo dell’anno porta sicuramente alla mente ricordi piacevoli per il murciano classe 2004 che proprio in Sud America cominciò la rapida scalata che lo portò poi ad essere il numero uno della classifica mondiale Atp.

Carlos Alcaraz
SHARE