Chi sarà numero uno al termine degli Australian Open? Ecco tutti i possibili scenari



by   |  LETTURE 2082

Chi sarà numero uno al termine degli Australian Open? Ecco tutti i possibili scenari

L’Australian Open è ormai alle porte. Il primo Slam dell’anno si disputerà dal 16 al 29 gennaio e vedrà diversi giocatori contendersi l’ambito trofeo. L’improvviso forfait di Carlos Alcaraz ha completamente cambiato la corsa alla prima posizione del ranking ATP.

Durante uno dei suoi ultimi allenamenti prima di partire per Melbourne, lo spagnolo si è procurato un infortunio al muscolo semi-membranoso della gamba destra nel tentativo di recuperare una palla corta. Alcaraz ha testato le sue condizioni, ma ha subito capito di non essere in grado di proseguire.

I successivi esami strumentali hanno svelato l’entità dell’infortunio e costretto l’attuale numero uno del mondo ad alzare bandiera bianca in vista dello Slam australiano.

Corsa alla prima posizione del ranking: tutti gli scenari

Alcaraz perderà i 90 punti conquistati nel 2022 raggiungendo il terzo turno e non avrà la possibilità di migliorare la sua classifica.

Per non lasciare la vetta del ranking mondiale, lo spagnolo dovrà aggrapparsi ai risultati dei tre diretti rivali: Casper Ruud, Stefanos Tsitsipas e Novak Djokovic. Alcaraz resterebbe numero uno nel caso in cui Ruud non arrivasse in finale e un tennista diverso da Tsitsipas e Djokovic vincesse il torneo.

Al norvegese, fermo alla terza posizione, basterà invece raggiungere la finale e non sfidare il greco o il serbo. Se dovesse vincere il primo Major, sarebbe sicuro di guardare tutti dall’alto al basso il prossimo 30 gennaio.

Tsitsipas e Djokovic hanno una sola possibilità, ovvero vincere l’Australian Open . Il greco si è spinto fino alle semifinali alla United Cup e vinto tutti i match disputati in singolare. Tsitsipas ha sconfitto avversari del calibro di Grigor Dimitrov, David Goffin, Borna Coric e Matteo Berrettini.

Djokovic, da parte sua, ha conquistato il 92esimo titolo in carriera ad Adelaide disputando un ottimo torneo. Il belgradese ha sconfitto in due set Denis Shapovalov e Daniil Medvedev rispettivamente ai quarti di finale e in semifinale.

Nell’ultimo atto del torneo, infine, ha mostrato la sua grande forza mentale annullando un match point a Sebastian Korda e completando una importante rimonta. Photo Credit: Getty Images