David Ferrer esalta Carlos Alcaraz: "Ha la stoffa del leader"



by   |  LETTURE 1212

David Ferrer esalta Carlos Alcaraz: "Ha la stoffa del leader"

Cambio di guardia sulla panchina della Nazionale spagnola. La Federazione ha annunciato la fine dell’esperienza di Sergi Bruguera, che lascia il posto a David Ferrer. L’ex numero tre del mondo, ex direttore della Davis Cup, ha firmato un contratto di tre anni: guiderà la Nazionale fino al 2025.

Il giocatore spagnolo ha vinto la competizione per tre volte, ossia nel 2008, nel 2009 e nel 2011. Dopo aver ricevuto l’incarico, il nuovo capitano ha rilasciato delle dichiarazioni, riportate da MARCA, sul rapporto con i giocatori e soprattutto sui numeri 1 e 2 del mondo e della Spagna.

"Sono molto felice di affrontare qualcosa che mi piace e ha responsabilità. Darò tutto per cercare di ottenere la migliore prestazione dai giocatori. Ho il loro sostegno e questo è stato essenziale per accettare la posizione", ha dichiarato, come ripreso dal giornale spagnolo, su quelle che saranno le prossime avventure della Nazionale iberica nella prossima stagione.

La situazione di Nadal e Alcaraz

David Ferrer, in occasione della conferenza stampa di presentazione del suo nuovo incarico, ha parlato di un suo ex compagno di squadra e compagno di vittorie in Davis Cup, Rafael Nadal, che non ha più partecipato alla competizione.

Sul numero due spagnolo ha detto, come riportato da MARCA: "Spero che Rafa possa venire, ma è nelle sue mani; sappiamo che ha un calendario fitto. Lavorerò con tutti i giocatori, non si sa mai chi sarà a disposizione”.

Altro commento invece su chi la Davis Cup cercherà in tutti i modi di giocarla e di vincerla, ovvero Carlos Alcaraz. “Carlos è molto entusiasta della Coppa Davis. – ha detto l’ex tennista spagnolo, che poi ha esaltato il potenziale del suo giovane giocatore.

Ha la stoffa del leader. All'età di 19 anni, considerando quella pressione, è diventato campione Slam e numero uno del mondo: ho visto farlo solo a Rafa, Djokovic e pochi altri. Ciò che sta ottenendo Carlos è frutto del fatto che si assume la responsabilità e accetta la pressione”. Photo credits: AFP