La vetta del ranking o lo Us Open? Alcaraz sceglie il momento più bello del 2022



by   |  LETTURE 598

La vetta del ranking o lo Us Open? Alcaraz sceglie il momento più bello del 2022

Dalla vittoria agli Us Open, Carlos Alcaraz ha legittimamente iniziato ad accusare la stanchezza. Manco a dirlo ha chiuso la stagione anzitempo a Parigi-Bercy in semifinale - con il ritiro contro Holger Rune, poi campione del torneo - ma a causa di un problema all'addome è stato addirittura costretto a saltare a pié pari gli ultimi due appuntamenti.

Le Atp Finals di Torino - che avrebbe ovviamente giocato da numero uno del gruppone - ma anche le finali di Davis Cup a Malaga. Insomma: dopo poco più di un mese di stop, il fenomeno spagnolo è rientrato piuttosto arrugginito al Mubadala World Tennis Championships e a cavallo tra le sfide con Andrey Rublev e nel rewind della finale di Flushing Meadows contro Ruud ha fatto quello che ha potuto.

Poco, nella stragrande maggioranza dei casi. Contro il russo è durato poco meno di sessanta minuti di gioco, mentre contro il numero tre del mondo dopo essere riuscito a smuovere lo zero dalla casella dei game solamente in un caso, è quanto meno rimasto aggrappato al punteggio nel secondo set.

Pur senza riuscire a prolungare la partita. Emblematico a ogni modo il 6-1 6-4 finale. In una delle tante interviste rilasciate ad Abu Dhabi, il numero uno del mondo comunque aveva risposto in maniera 'flash' ad alcune simpatiche domande.

La breve intervista è poi finita sulla pagina ufficiale del torneo.
Snack preferito in campo? La banana. Alcaraz aveva confessato che l'avversario più duro da affrontare nella tre giorni araba sarebbe stato Norrie [che poi non ha affrontato e che battendo Coric ha chiuso al quinto posto] ha detto che il contatto più famoso in rubrica è Sebastian Yatra - noto cantante colombiano - ha scelto il dritto a dispetto del rovescio come colpo preferito, ma soprattutto si è soffermato sul momento più emozionante della stagione.

"L'ultimo punto degli Us Open. Credo sia stato il momento più bello di tutta la stagione. Ha battuto persino l'essere diventato numero uno del mondo" ha detto con un sorrisone a tutti denti prima di congedarsi.