Juan Carlos Ferrero è il coach dell'anno. Alcaraz: "Nessuno lo merita più di te"



by   |  LETTURE 1328

Juan Carlos Ferrero è il coach dell'anno. Alcaraz: "Nessuno lo merita più di te"

Juan Carlos Ferrero è il coach dell’anno. L’ex tennista è stato premiato dall’Atp come il miglior allenatore di questa stagione, grazie ai grandi risultati che ha raggiunto Carlos Alcaraz. Un 2022 che è andato sempre più in crescendo, culminato poi a settembre a New York: primo titolo del Grande Slam, agli Us Open, e vetta del ranking raggiunta proprio grazie alla vittoria in finale.

Raggiunte, ovviamente, anche le Atp Finals: il tennista però ha dovuto rinunciarci per un infortunio subito durante il torneo di Parigi-Bercy. "Quest'anno è stato proprio fantastico. Con piacere, tutto il duro lavoro è stato premiato con i risultati e ora con questo splendido premio.

Sono estremamente felice di vincere il premio Atp Coach of the year. Grazie a tutti per il supporto" ha detto in un video di ringraziamento pubblicato dai profili social dell’Atp. "L'ho visto a 13 anni, è venuto in accademia e ci siamo allenati un giorno.

Era molto piccolo ma tutti parlavano di lui. Aveva tutto quello che ha adesso ma in miniatura. Quando è arrivato in accademia a 15 anni era un bastone, era veloce ma non aveva muscoli. Anche così abbiamo visto qualcosa di molto speciale", ha proseguito l’ex numero uno del mondo.

Dopo il successo, il suo allievo, Carlos Alcaraz, ha voluto dedicargli alcuni post sui social: su Twitter e su Instagram.

Il messsaggio di Alcaraz

Su Instagram, il numero uno del mondo ha voluto ringraziare il suo coach: “Congratulazioni Juanki per il premio come Coach dell’anno.

Nessuno merita questo premio più di te. Che anno è stato! Grazie per essere stato sempre presente”. Su Twitter, ha ripetuto lo stesso messaggio, ma ha voluto anche reagire allo stesso tweet fatto dall’Atp.

“Vamosss”, ha scritto ancora il tennista spagnolo. I due sono tornati sui campi da tennis per riprendere gli allenamenti dopo lo stop di sei settimane: l’obiettivo è preparare la prossima stagione, che inizierà molto probabilmente direttamente agli Australian Open.

Photo credits: @carlosalcaraz (Twitter)