Auger-Aliassime lancia la sfida a Carlos Alcaraz: "L'ho già battuto e... "

Il canadese si è soffermato sugli obiettivi che cercherà di raggiungere nel 2023

by Antonio Frappola
SHARE
Auger-Aliassime lancia la sfida a Carlos Alcaraz: "L'ho già battuto e... "

Felix Auger-Aliassime è riuscito a spezzare la maledizione e ha conquistato il suo primo titolo ATP a Rotterdam lo scorso 13 febbraio. Prima di battere Stefanos Tsitsipas e sollevare al cielo il trofeo dell’evento olandese, il tennista canadese aveva perso otto finali consecutive mostrando tutti i suoi limiti nella gestione delle emozioni.

La definitiva consacrazione del talento Auger-Aliassime, però, non è arrivata dopo la vittoria a Rotterdam. Il nativo di Montreal ha infatti trovato la sua dimensione nella parte finale della stagione. Tra il torneo di Firenze e quello di Basilea, Auger-Aliassime ha aggiunto al suo palmares altri tre titoli e aperto una striscia di tredici vittorie consecutive; che si è fermata a quota sedici a causa della sconfitta subita ai danni di Holger Rune in semifinale al Masters 1000 di Parigi-Bercy.

Il canadese ha chiuso la stagione disputando le ATP Finals e ottenendo uno storico successo in Coppa Davis. Il Canada ha vinto la più importante manifestazione a squadre per la prima volta nella sua storia contando su una delle migliori versioni di Auger-Aliassime, che ha battuto tutti gli avversari affrontati in singolare e conquistando il punto decisivo in doppio contro l’Italia in semifinale.

Auger-Aliassime lancia la sfida ad Alcaraz

In un’intervista esclusiva rilasciata alla Gazzetta dello Sport, il canadese ha parlato proprio della vittoria in Coppa Davis e dei suoi obiettivi in vista della prossima stagione.

"Penso che mi sognerò per anni quell’ultimo colpo. Ho solo pensato 'tira più forte che puoi', quando ho capito che la palla di De Minaur sarebbe uscita è come se avessi perso i sensi, le gambe mi hanno abbandonato, sono crollato a terra e ricordo solo tutti che mi venivano addosso" , ha spiegato Auger-Aliassime.

"2023 e possibile rivalità con Carlos Alcaraz? Voglio confermarmi e possibilmente migliorare ancora, inseguendo i tornei più importanti con l’obiettivo di vincere nei Masters 1000 e negli Slam. Carlos l’ho già battuto ed è un giocatore davvero forte, con grandi potenzialità, impressionante se si considera che a 19 anni ha già vinto uno Slam ed è numero 1 al mondo. Sarà bello sfidarsi per i trofei più importanti" Photo Credit: Getty Images

Auger-aliassime Carlos Alcaraz
SHARE