Jimmy Arias svela cosa lo ha colpito di più di Carlos Alcaraz



by   |  LETTURE 1297

Jimmy Arias svela cosa lo ha colpito di più di Carlos Alcaraz

Il 2022 è stato l’anno della definitiva esplosione di Carlos Alcaraz. Il 19enne spagnolo si era già fatto notare nel 2021 battendo Stefanos Tsitsipas agli US Open, ma quest’anno ha lasciato tutti a bocca aperta.

Il giovane talento di Murcia ha vinto gli US Open, due Masters 1000 (Miami e Madrid) e due ATP 500 (Rio e Barcellona). Aggiudicandosi il suo primo Slam a New York, l’iberico è diventato il più giovane numero 1 nella storia del tennis maschile.

Il pupillo di Juan Carlos Ferrero si è tolto l’ulteriore sfizio di battere Rafael Nadal e Novak Djokovic in questa stagione, dimostrando di non avere paura di nessuno e di voler diventare un’icona di questo sport.

Fra gli addetti ai lavori, sono in molti ad averlo già identificato come il futuro dominatore del circuito maschile. Il rendimento di ‘Carlitos’ è leggermente calato nell’ultima parte della stagione, complice anche qualche guaio fisico.

Uno strappo agli addominali ha costretto Alcaraz a rinunciare alle ATP Finals di Torino, ma non gli ha comunque impedito di chiudere la stagione in vetta al ranking ATP. Ai microfoni di Tennis Channel, Jimmy Arias ha detto di essere rimasto molto colpito dalle qualità fisiche e tennistiche dello spagnolo.

Jimmy Arias impressionato da Alcaraz

“Il gioco di Carlos Alcaraz è davvero brillante, oltre ad essere un atleta incredibile. Raggiunge palline che sono impossibili per tutti gli altri giocatori. Può tirare un vincente a 160 km/h da un metro dietro la riga di fondo, così come può presentarsi a rete e giocare una splendida volée.

Nessuno è mai stato così completo a 19 anni” – ha affermato Arias. “Dal vivo è ancora più impressionante il suo modo di giocare. Ora che è il numero 1, dovrà imparare a gestire una pressione diversa.

Non è più il giovane ambizioso che cerca di bruciare le tappe. Ora si trova in cima e gli avversari faranno di tutto per spodestarlo” – ha aggiunto Jimmy. Vedremo se nel 2023 ‘Carlitos’ riuscirà a mantenere la prima posizione, visto che Novak Djokovic è seriamente intenzionato a risalire sul trono. Photo credit: Getty Images