Carlos Alcaraz: "Non pensavo di essere già pronto per diventare numero 1"

Il nuovo numero 1 del mondo parla alla vigilia del suo esordio all'Atp 500 di Astana

by RedazioneMia
SHARE
Carlos Alcaraz: "Non pensavo di essere già pronto per diventare numero 1"

Il conto alla rovescia per la fine della stagione sta accelerando e Carlos Alcaraz lo affronta in una situazione privilegiata. Se l'è guadagnata duramente con una stagione spettacolare, superando le previsioni più ottimistiche e ritagliandosi già un posto d'onore nella storia del tennis.

A 19 anni è diventato il giocatore più giovane a raggiungere il numero 1 della classifica ATP, posizione da record che non vuole certo lasciare nei prossimi mesi. L'ATP 500 Astana Open 2022 è il primo evento a dare punteggio per la classifica in cui il Murciano apparirà come il miglior giocatore del pianeta e ha riflettuto su tutto ciò che implica questo status su atptour.com, dove ha ribadito la sua volontà di concludere l'anno in quella posizione e diventare il diciottesimo essere umano a realizzare qualcosa del genere.

"Non ho avuto il tempo di capire fino in fondo cosa ho ottenuto a New York"

"La verità è che sono sempre lo stesso, non credo sia cambiato nulla in me per diventare numero1. Il mondo del tennis non si ferma mai, ogni settimana una nuova avventura e non puoi pensare e ricordare quello che hai fatto.

È stato spettacolare vincere gli US Open, ma quello che devi fare è rimanere concentrato sull'allenamento e sul raggiungimento degli obiettivi stabiliti", ha detto Alcaraz, che all'inizio dell'anno ha confessato in un'intervista che il suo obiettivo era finire tra i primi 15 della stagione.

Ora che ha superato anche le sue stesse aspettative, il Murciano si adegua ed è disposto a dare tutto.T anto che oltre a questo torneo giocato in Kazakistan, sarà presente a Basilea e a Paris-Bercy, prima di affrontare l'enorme sfida delle Nitto ATP Finals 2022.

"Voglio dare il massimo in tutti gli eventi che restano da qui fino alla fine dell'anno. Non avrei mai pensato di diventare il numero 1 al mondo così in fretta, ma ora che sono qui voglio mantenerlo il più a lungo possibile", ha detto un giovane che ha definito "pazzesco" il fatto che i primi due tennisti della classifica ATP siano spagnoli, con Nadal al secondo posto.

Sono trascorse solo tre settimane da quando ha alzato le braccia al cielo a New York, durante le quali Carlos Alcaraz ha gareggiato in Coppa Davis e si è preso qualche giorno di riposo con la sua famiglia e gli amici prima di prepararsi per questo ATP 250 Astana Open 2022, nel quale riserva grandi speranze e dove la pressione sarà massima.

Carlos Alcaraz
SHARE