Alcaraz, prima da primo in Davis Cup. "Ma non ho sentito la pressione"



by   |  LETTURE 2921

Alcaraz, prima da primo in Davis Cup. "Ma non ho sentito la pressione"

Da New York a Malaga. Dalla prima vittoria in carriera in uno Slam alla prima esperienza in Davis Cup. Dopo aver messo nei guai la sua Spagna con la sconfitta contro Pospisil, Alcaraz ha ripristinato le gerarchie e ha regalato alla squadra di Ferrer il punto della qualificazione a Malaga.

Prima vittoria, ovviamente, nella competizione e prima volta anche da numero uno del mondo per lo spagnolo che in conferenza stampa ha provato ad analizzare in maniera piuttosto lucida la situazione. "Per me è un grande orgoglio rappresentare il mio paese.

Questa competizione è differente da tutte le altre perché non giochi solamente per te stesso ma anche per la tua nazione e i tuoi compagni di squadra. L'atmosfera è proprio diversa" Comprensibile, addirittura legittima, la sconfitta all'esordio in Davis dopo la traversata per ritornare 'a casa' dopo la straordinaria parentesi sul cemento di Flushing Meadows.

"Sapevo di aver bisogno di un po' di tempo. Ho avuto due giorni extra per concentrarmi sugli allenamenti. Venerdì contro Aliassime avevo una sola partita nelle gambe, per fortuna sono subito riuscito a imparare da quella esperienza e a riparare"

"Non ho sentito la pressione di essere numero uno" dice Alcaraz

Per Alcaraz è stata ovviamente la prima settimana da numero uno del mondo.

Tendenzialmente, uguale alle tutte le altre. Tendenzialmente, priva di ansie e pressioni aggiuntive. "Sono arrivato con l'obiettivo di dare il massimo per la squadra sapendo di doverlo fare da numero uno, ma non l'ho fatto pensando di aver appena vinto uno Slam.

Non ho sentito la pressione di essere in vetta al ranking. Ho sentito Medvedev dire di averne avuta, che pensava sarebbe stato più facile, ma per quanto mi riguarda, forse perché giocavo in Spagna o forse perché giocavo con il calore di tutta la mia squadra attorno, mi è sembrato tutto più semplice.

Vedremo come andranno le cose quando ritornerò a giocare in singolare un torneo e come gestirò la pressione in quel caso" ha spiegato. Photo Credit: Getty Images