'È più rapido di Novak Djokovic': Wilander impressionato da Carlos Alcaraz



by   |  LETTURE 3306

'È più rapido di Novak Djokovic': Wilander impressionato da Carlos Alcaraz

Si sapeva già da tempo che Carlos Alcaraz fosse un predestinato, ma nessuno immaginava che riuscisse a sbaragliare la concorrenza ad appena 19 anni. Il giovanissimo spagnolo sta vivendo una stagione da sogno, che l’ha portato a diventare il più giovane numero 1 nella storia del tennis maschile.

Nel solo 2022 il pupillo di Juan Carlos Ferrero ha conquistato gli US Open, due Masters 1000 (Miami e Madrid) e due ATP 500 (Rio e Barcellona). La sua cavalcata a New York ha lasciato tutti quanti a bocca aperta, così come la sua capacità di gestire la pressione.

‘Carlitos’ ha vinto tre partite consecutive al quinto set, annullando persino un match point a Jannik Sinner nei quarti. In finale ha avuto la meglio su Casper Ruud, in quello che era un autentico spareggio per la prima piazza del ranking ATP.

Dopo le foto di rito a Times Square, l’iberico è già volato a Valencia per aiutare la sua Spagna in Coppa Davis. In una lunga intervista rilasciata a L’Equipe, Mats Wilander ha speso bellissime parole per Alcaraz.

Tutti stravedono per Carlitos

“Carlos Alcaraz è il prodotto di Roger Federer, Rafael Nadal e Novak Djokovic” – ha esordito Wilander. “Lui stesso ha ammesso di essere cresciuto guardandoli in TV.

Da Rafa ha preso la passione e l’amore per la competizione, da Roger il lato artistico del gioco, mentre da Novak la capacità di coprire il campo. Non sto dicendo che si muova meglio di Djokovic, ma è sicuramente più rapido.

La sua passione è diversa da quella di Nadal. Rafa è un guerriero a tutti gli effetti, mentre Carlos lotta con il sorriso. Mi ricorda un po’ Guga Kuerten sotto questo aspetto. Alcaraz è una sorta di mix tra Roger, Rafa e Nole.

Pensavo che Stefanos Tsitsipas potesse prendere quel posto, ma Carlos lo ha superato” – ha chiosato Mats. Gli ha fatto eco Nicolas Almagro: “Alcaraz ha tutte le carte in regola per diventare uno dei migliori di sempre. La sua carriera promette di regalare emozioni indescrivibili”.