Il dato che spaventa Carlos Alcaraz prima della finale con Ruud agli US Open



by ANTONIO FRAPPOLA

Il dato che spaventa Carlos Alcaraz prima della finale con Ruud agli US Open

La finale della 142ª edizione degli US Open vedrà opposti Carlos Alcaraz e Casper Ruud. Quella tra lo spagnolo e il norvegese non sarà una finale come tutte le altre ed entrambi dovranno essere bravi a gestire la pressione nel migliore dei modi.

L'ultimo atto dell'evento statunitense metterà infatti in palio sia il titolo di nuovo vincitore Slam che la vetta del ranking ATP. Alcaraz e Ruud giocheranno quindi la partita più importante della loro giovane carriera a Flushing Meadows con l'obiettivo di lasciare New York guardando tutti dall'alto nella classifica mondiale e aggiungendo il primo Major nel proprio palmarès.

Quanto tempo hanno trascorso in campo Ruud e Alcaraz prima di raggiungere la finale?

Il percorso di Ruud si è probabilmente rivelato meno arduo del previsto, almeno dal punto di vista dei risultati. Il 23enne di Oslo ha sconfitto senza troppi problemi Kyle Edmund e Tim van Rijthoven.

Il match di terzo turno contro Tommy Paul ha invece messo seriamente in difficoltà Ruud, che è stato costretto a ricorrere al quinto set; quinto set in cui l'americano non è riuscito a raccogliere nemmeno un game.

Nelle successive sfide con Corentin Moutet, Matteo Berrettini e Karen Khachanov, infine, il risultato non è stato mai in discussione. Ruud ha trascorso 18 ore e 38 minuti in campo e potrà sfruttare questo piccolo vantaggio in finale.

Alcaraz, da parte sua, si è liberato facilmente di Sebastian Baez, Federico Coria e Jenson Brooksby nel corso dei primi tre turni. Il cammino dello spagnolo ha poi subito un'impennata. Il talento di Murcia, a partire dagli ottavi di finale, ha sempre vinto al quinto set disputando partite tanto lunghe quanto intense contro Marin Cilic, Jannik Sinner e Frances Tiafoe.

Alcaraz ha raggiunto la sua prima finale Slam restando in campo 20 ore e 31 minuti. Il divario tra Alcaraz e Ruud, sempre sotto questo punto di vista, diventa ancora più ampio se si analizzano solo le ultime tre partite. Il primo ha giocato 13 ore 28 minuti; il secondo 8 ore e 56 minuti. Photo Credit: Sky Sports

Carlos Alcaraz Us Open