"Devo imparare": Carlos Alcaraz arrabbiato su un aspetto dopo la sconfitta a Montreal



by   |  LETTURE 8621

"Devo imparare": Carlos Alcaraz arrabbiato su un aspetto dopo la sconfitta a Montreal

Carlos Alcaraz non ha saputo reggere la pressione della partita e dell'essere testa di serie numero 2 di un torneo Master 1000. A confermarlo lui stesso nella conferenza stampa dopo la sconfitta all'esordio nella competizione canadese.

A Montreal la prima sorpresa ha senza dubbio riguardato l'uscita di scena dello spagnolo, battuto dal solido statunitense Tommy Paul col punteggio di 6-7, 7-6, 6-3, che non si è arreso neppure quando è finito sotto di un set e di un break.

Le interessanti rivelazioni del giovane

Il numero 4 al mondo si è presentato in conferenza stampa e ha dichiarato: "Dico sempre che le prime partite non sono mai facili. Cambiare superficie certamente non è facile ma penso che Paul abbia giocato un'ottima sfida e ha meritato la vittoria.

L'unica cosa che posso dire è che devo imparare la lezione di questa gara" ha commentato. Poi ha sottolineato: "Non ho potuto mostrare il mio miglior livello qui. Nei primi round, come questo, devi combattere i tuoi avversari e te stesso.

Non è stato facile affrontare quei momenti in cui non giocavo al mio massimo. È stata una battaglia contro me stesso" . Alcaraz ha avuto un'occasione nel secondo parziale, quando è stato avanti 4-1 e sembrava apparentemente in controllo: "Ho avuto le mie possibilità, come all'inizio del secondo set o in quel match point nel tie-break, ma ho commesso molti errori.

Ha giocato molto bene in quei momenti difficili e mi ha servito bene per tutta la partita. Penso che sia stato tutto un mix, io non ho offerto una bella prestazione e lui ha giocato benissimo" ha spiegato. "Attualmente sono arrabbiato.

Ho anche avuto le mie chances di strappargli il servizio all'inizio del terzo set. Stavo dominando quei punti ma ho preso decisioni sbagliate. Questo mi ha frustrato. È vero che a fine partita è stata la fase in cui ho giocato meglio.

Sono arrabbiato per non essere riuscito a tirare fuori il mio tennis per tutto il resto del confronto" ha proseguito davanti ai media. Per concludere, l'incredibile rivelazione: "Per la prima volta non sono riuscito a sopportare la pressione.

Essendo la testa di serie numero 2 nel sorteggio e il numero 4 al mondo… era la prima volta che sentivo quella pressione e non riuscivo a controllarla. Ho bisogno di allenarmi ed essere preparato ad affrontare questa tensione. Devo imparare a farlo, è tutto ciò che posso dire ora" . Photo credit: Obn Montreal.