"È un campione": Giulio Zeppieri eroico a Umago, le sue parole su Carlos Alcaraz



by   |  LETTURE 79869

"È un campione": Giulio Zeppieri eroico a Umago, le sue parole su Carlos Alcaraz

È nata una nuova stella, adesso ci sono tutte le conferme del caso. Giulio Zeppieri ha giocato una partita da grandissimo giocatore in semifinale all'Atp 250 di Umago contro Carlos Alcaraz, non nella sua miglior versione ma comunque a un livello alto di gioco.

L'azzurro, nonostante le fatiche di tutte le ultime sfide dalle qualificazioni in poi, ha tenuto testa al 19enne spagnolo e sfiorato addirittura una clamorosa vittoria. Il 20enne, coetaneo di Jannik Sinner (che affronterà proprio l'iberico in finale), ha dato tutto e si è arreso soltanto ai crampi a metà del terzo set, che non gli hanno permesso di battagliare fino alla fine del match.

Solo applausi per il romano, che ha fatto divertire davvero tutti sul campo centrale croato intitolato a Goran Ivanisevic e sorpreso per la prova offerta. Durante la gara è emersa tutta la grinta e la voglia di non arrendersi mai dell'atleta, che ha continuato a combattere nel secondo parziale ed è stato in grado di strapparlo all'avversario, costretto agli straordinari prima di staccare il pass per la finale.

Le impressioni a fine confronto

Un po' di rammarico ma tanta soddisfazione per Zeppieri in conferenza stampa: "Ho giocato un grande match, molto intenso e con tanti scambi lunghi e lottati. Sono felice per la prestazione mostrata in campo.

Ovviamente non mi sento bene al momento a causa dei crampi ma avverto sensazioni positive e buone per il mio futuro" ha commentato. "Se continuerò a lavorare così duramente e a esprimere questo livello in campo, potrò giocare sfide importanti di alto valore come queste in ogni torneo.

Sinceramente sono un po’ sorpreso della mia prova, incrociavo il numero 4-5 del ranking mondiale e per me era un’esperienza tutta nuova da provare. Questo mi ha spinto ad alzare ulteriormente l’asticella e sono contento di esserci riuscito.

Ora voglio giocare a questo livello sempre" ha aggiunto. Sui set point avuti nel primo set, tutte occasioni annullate da Alcaraz: "È un campione e ha giocato quei punti da grande tennista. Vincenti, volée, stop volley… non mi ha dato alcuna chances di vincere il parziale.

Penso di aver giocato molto bene quei punti, non sono sorpreso di come lui abbia affrontato quel game e la tensione" ha concluso.