"Un risultato bugiardo": Carlos Alcaraz commenta la vittoria ad Umago



by   |  LETTURE 83841

"Un risultato bugiardo": Carlos Alcaraz commenta la vittoria ad Umago

Il tennista spagnolo Carlos Alcaraz è uno dei più grandi talenti del tennis mondiale. Il giovane murciano ha raggiunto negli ultimi giorni la quinta posizione al mondo ed i suoi miglioramenti sono evidenti agli occhi di tutti.

Il diciannovenne, per la prima volta in carriera, si trova nella posizione di difendere un titolo e qui ad Umago, fino ad ora, la situazione appare abbastanza positiva. Nella serata di ieri Alcaraz ha vinto senza particolari patemi battendo Norbert Gombos e grazie a questo risultato ha raggiunto i Quarti di finale del torneo, dove affronterà l'argentino Facundo Bagnis.

A questo punto ormai Alcaraz è il grande favorito per la vittoria finale del torneo ma va detto che in tanti aspettano la possibile sfida in finale tra lui e Jannik Sinner, altro grande giovane del tennis mondiale.

Proprio l'altoatesino era ieri al campo ad assistere al match del grande rivale nonché amico. Ai microfoni del sito dell'Atp Alcaraz ha commentato così l'accesso ai Quarti del molto interessante torneo croato: "Credo che questo risultato non rispecchi il vero andamento del match e la durezza di tale scontro.

Norbert ha fatto molto bene ed è sempre difficile cominciare un torneo perché bisogna abituarsi alla superficie ed alle condizioni del match. Sono felice di aver trovato subito un buon tennis e per me è importante aver vinto.

Questo per me è un torneo speciale ed è fantastico essere qui senza le restrizioni dovute al Covid. Mi è piaciuto molto lottare su ogni punto ed ho giocato a buon livello. Bagnis? In passato ci siamo sfidati e ricordo di match molto duri.

È un ottimo tennista e so che mi renderà le cose difficili, ma sono fiducioso di disputare una buona gara"

Carlos Alcaraz e la sua crescita professionale

Il tennista ha parlato poi della sua crescita ed ha commentato: "In un anno sono cambiate davvero tante cose, sia a livello personale che professionale.

Ho vissuto grandi momenti ma ora devo solo lavorare sodo per coltivare l'obiettivo di raggiungere maggiori successi"