Le parole di Lorenzo Musetti prima della finale contro Carlos Alcaraz



by   |  LETTURE 23206

Le parole di Lorenzo Musetti prima della finale contro Carlos Alcaraz

23/07/2022 . Difficilmente Lorenzo Musetti riuscirà a dimenticare questa data. Il giovane talento italiano ha infatti conquistato la sua prima finale ATP al torneo di Amburgo battendo con il punteggio di 6-3, 7-6( 3) Francisco Cerundolo.

Il tennista di Carrara è partito subito forte e si è aggiudicato i primi cinque game dell’incontro. Dopo aver perso uno dei due break di vantaggio, Musetti è stato bravo a cancellare una pericolosa palla break sul 5-3 e a chiudere il primo set.

Nella seconda frazione di gioco, nessuno dei due ha fatto la differenza al servizio e solo il tie-break ha spostato definitivamente gli equilibri. L’azzurro non si è lasciato condizionare dal match point non sfruttato nel nono game, quando ha deciso di servire dal basso, e ha concesso solo tre punti all’argentino nel corso del tie-break.

Musetti, prima finale in carriera: "Significa molto per me"

“Significa molto per me” , ha detto Musetti parlando della sua prima finale ATP. “È sorprendente, perché non ho giocato il mio miglior tennis la scorsa settimana a Bastad, quindi non mi aspettavo di raggiungere la finale qui.

Servizio dal basso sul primo match point? Non è stato facile, perché lui stava giocando molto bene. Ero sempre sotto pressione. Ho visto Cerundolo molto lontano dalla linea di fondo campo, ma non ha funzionato. Alla fine non ho più considerato l’opportunità di servire dal basso( ride, ndr) .

Ho servito in kick e seguito la prima, e tutto è andato bene. Sono molto felice” . Musetti sfiderà in finale Carlos Alcaraz. I due si affronteranno per la prima volta nel circuito maggiore. L’obiettivo di Musetti è quello di diventare il terzo italiano della storia a vincere il torneo di Amburgo dopo Fabio Fognini e Paolo Bertolucci.

“È un onore essere paragonato a due leggende del tennis italiano come Fabio e Paolo. Farò il massimo per vincere questo trofeo. Sicuramente non sarà facile, perché Carlos e Alex( Molcan, ndr) sono entrambi avversari molto duri da battere” .