"Voglio batterlo": Il messaggio di Carlos Alcaraz verso coach Juan Carlos Ferrero



by   |  LETTURE 15971

"Voglio batterlo": Il messaggio di Carlos Alcaraz verso coach Juan Carlos Ferrero

Al termine della sfida col serbo Filip Krajinovic ha dichiarato di aver giocato la migliore partita del torneo. Dopo i quarti di finale Carlos Alcaraz si è dovuto immediatamente ricredere, visto che è riuscito ad alzare ulteriormente l'asticella del livello del suo gioco, dominando la battaglia contro il russo Karen Khachanov.

Non ci è stata praticamente partit sul campo centrale di Amburgo: lo spagnolo è partito col piede giusto e non ha lasciato alcuna chance all'avversario, che non ha saputo mettere in discussione neppure per un momento le certezze del 19enne.

Il risultato finale è un netto 6-0, 6-2, che porta il giovane iberico a sole due vittorie dall'importante traguardo di vincere il titolo della competizione e di raggiungere la quarta posizione del ranking Atp. Prosegue invece il periodo nero del nativo di Mosca, che ha accumulato ben 18 battute d'arresto consecutive negli incroci con giocatori della top 10: un record incredibilmente negativo per l'atleta, che nel 2021 ha conquistato la medaglia d'argento ai giochi olimpici di Tokyo.

Le parole del vincitore

Ai microfoni dell'Atp tour, dopo il successo, Alcaraz si è presentato al settimo cielo e ha espresso tutte le sue sensazioni: "Ho giocato in modo impressionante, probabilmente una delle migliori gare dell'intera stagione 2022.

Sono molto soddisfatto delle mie prestazioni in questa settimana. Ho iniziato male ma ho saputo adattarmi alle condizioni e giocare sempre un ottimo tennis. Lavoro ogni giorno per giocare match come questi, unendo solidità e aggressività come ho fatto in quest'ultima sfida" ha dichiarato.

Ora la semifinale in Germania contro Alex Molcan, nella testa dello spagnolo c'è però un altro traguardo interessante da voler ottenere: "Se sabato vincerò, eguaglierò il miglior risultato qui del mio allenatore.

Significherebbe molto se riuscissi a superarlo e a batterlo, quindi aggiudicandomi il titolo. Se lo farò, scherzerò molto con lui sul fatto che sono migliore di lui. Potrebbe essere molto eccitante" ha aggiunto nell'intervista il ragazzo nativo di Murcia, sottolineando l'ottimo rapporto con coach Juan Carlos Ferrero.