Auckland, prosegue la polemica tra Fognini e Brooksby: la risposta dell'azzurro

Il tennista azzurro su Instagram risponde allo statunitense, che ha spiegato perché non ha chiesto scusa

by Martina Sessa
SHARE
Auckland, prosegue la polemica tra Fognini e Brooksby: la risposta dell'azzurro

Al torneo 250 di Auckland, in Nuova Zelanda, Fabio Fognini esce sconfitto al primo turno contro Jenson Brooksby. L’azzurro porta a casa il primo set al tiebreak, ma gli altri due parziali gli scivolano di mano: 6-7, 6-1, 6-3 è il risultato finale a favore dello statunitense, che al secondo turno affronterà l’argentino Diego Schwartzman.

La sfida tra i due tennisti, però, non è stata priva di tensione. Nel terzo set, dopo che l’azzurro subisce un controbreak, sul 30-40 decide di andare a rete. Il giovane statunitense, però, intuisce la giocata di Fognini e lo trafigge con un passante; un punto che viene viziato leggermente dal nastro.

A questo punto, secondo una consuetudine vecchia di anni, il giocatore che ha fatto punto beneficiando del nastro chiede scusa. Brooksby non la fa e si limita ad esultare. Dal video, è evidente che il tennista ligure sia infastidito dal mancato gesto del suo avversario.

A fine match, con la vittoria in tasca, al numero 48 del mondo è stato chiesto anche di questo screzio avvenuto a rete. La risposta dello statunitense è stata chiara: "Ha cercato di intimidirmi. Ha detto che avrei dovuto scusarmi per il mio colpo, ma mi è stato insegnato che non si basa tutto sulla fortuna".

Una polemica che però non si è limitata al campo di gioco.

L'azzurro sui social

Sui social, infatti, Fabio Fognini ha trascritto queste esatte parole, pronunciate dal suo avversario, aggiungendo un commento: “Così divertente.

Adoro la nuova generazione”, ha scritto sulla propria storia Instagram in merito alle parole del tennista classe 2000. Nonostante la polemica, rimane la sconfitta dell’azzurro, che quindi saluta la Nuova Zelanda.

Ora è tempo per il numero cinque d’Italia di ripartire con il primo torneo del Grande Slam: è poco fuori dai top 50 del seeding degli Australian Open, che avranno inizio il 16 gennaio al Melbourne Park.

Photo credits: @fabiofogna (Instagram)

SHARE