Rublev, il nuovo progetto "Rublo" e il toccante messaggio: "So di essere deprimente"

Il tennista russo ha dato vita a "Rublo", una linea di abbigliamento sportiva

by Martina Sessa
SHARE
Rublev, il nuovo progetto "Rublo" e il toccante messaggio: "So di essere deprimente"

Nuovo anno, nuova linea di abbigliamento. Questo è il progetto che Andrey Rublev ha dato vita nello scorso anno e che ha portato in scena nel 2023, mostrandolo per la prima volta nel primo torneo della stagione, ossia all’Atp 250 di Adelaide 1: una ‘sfilata’ durata solo una partita, dato che il numero due di Russia ha perso contro Roberto Bautista Agut al primo turno del torneo australiano.

In questa occasione, Rublev ha svestito i panni Nike e ha messo quello di “Rublo”: così si chiama la nuova linea di abbigliamento sportivo del tennista numero otto al mondo. A quanto si può apprendere proprio dal match perso contro lo spagnolo, non c’è più un contratto con la precedente marca di abbigliamento sportivo, ma il russo continua vestire le loro scarpe.

Dietro, però, questo nuovo progetto c’è un messsagio toccante.

Il messaggio sui social

Su Instagram, il vincitore di dodici titoli Atp cosa vuol dire per lui questa nuova linea di abbigliamento, che va oltre al semplice vestiario da campo: il messaggio è quello di speranza e gentilezza.

“Ecco un po’ di emicrania per le vostre teste. So di essere deprimente e di aver sempre pensato troppo alla vita e alla morte, ma prima che i miei giorni finiscano continuerò a lottare per ciò in cui credo, per ciò che amo e per chi amo.

Abbiamo lavorato a qualcosa di importante e vicino a me. E vorremmo condividere con voi qualcosa che può essere più grande di un semplice marchio, qualcosa che può aiutare le persone, il pianeta. Qualcosa che sarà un simbolo di speranza e gentilezza.

Sarà un anno interessante e speriamo che tutti insieme riusciremo ad aggiungere un po' di luce in questo mondo oscuro”, ha scritto il russo sui social. Un messaggio forte, che si lega alla depressione di cui ha sofferto negli anni e da lui raccontata in tante precedenti interviste.

A sostegno del nuovo progetto del russo, arriva anche una sua collega. Aryna Sabalenka risponde al post di Rublev chiedendo: “Ci sarà una collezione donna?”.

SHARE