De Minaur è entusiasta: "Battere Nadal è un traguardo importante per la mia carriera"

Per l'Australiano è la vittoria più prestigiosa in carriera in termini di ranking

by Gennaro Di Giovanni
SHARE
De Minaur è entusiasta: "Battere Nadal è un traguardo importante per la mia carriera"

Il match tra Rafael Nadal e Alex De Minaur terminato poco fa è stato probabilmente il più bello e combattuto di questo primissimo scorcio di stagione. Nella cornice suggestiva del centrale, davanti al proprio pubblico, il numero 24 Australiano si è regalato la vittoria, in termini di ranking, più importante della sua carriera.

E’ la prima vittoria contro un top 5, e poco importa che il match in sè valesse solo una manciata di punti per la classifica personale, in quanto Spagna e l’Australia erano già matematicamente estromesse dalla United Cup, in virtù delle sconfitte contro la Gran Bretagna.

L’uomo copertina De Minaur, ha analizzato davanti alle telecamere il match contro il 22 volte campione Slam, svelando i punti di svolta della partita, che lo hanno portato a credere a una rimonta difficilmente pronosticabile.

De Minaur analizza il match

“È stata una delle mie migliori vittorie più belle, uno di quei traguardi che ti sblocchi in carriera. È anche una grande vittoria per me, di cui avevo davvero bisogno.

Lo apprezzerò e lo userò per acquisire fiducia, spero che mi aiuti a trascorrere una fantastica estate australiana. Giocare davanti alla mia gente è sempre un'esperienza surreale. Voglio dire, andare là fuori e sentire il supporto che ricevo in campo è molto speciale.

Sono davvero grato per tutto l'amore che ricevo sempre su questa pista”. ha confessato. “Per me ci sono due momenti chiave della partita. La prima è quando avevo un break nel terzo game e 30-0 al servizio, li Rafa mi ha strappato il break perché è semplicemente troppo bravo.

Poi ha afferrato abbastanza facilmente il pallino del gioco, ed è stato tutto molto veloce, quindi ho dovuto fare mente locale durante il passaggio. Ho capito che ero dove volevo essere, ma dovevo calmarmi, concentrarmi su ogni punto, provare a vincere i miei giochi di servizio e aspettare le opportunità.

Quello è stato un momento chiave che forse, in passato, avrei lasciato passare. Il secondo momento è stato il modo in cui ho terminato la partita, ho fatto quello che ho sempre voluto fare, servire bene e non portare i punti alla lunga.

Sono molto contento della mia prestazione”ha affermato con entusiasmo il 23enne “È ancora presto per fare un bilancio, ma mi sento immensamente felice. Lascerò che tutto si sistemi nei prossimi giorni, ma non voglio fermarmi neanche qui.

È una vittoria incredibile e mi aiuterà molto in termini di fiducia e in vista del prossimo Australian Open, ma è ancora tutto aperto. Devo tornare sul campo di allenamento per lavorare su alcune cose che avrei potuto fare meglio.

Spero di arrivare a Melbourne nella migliore forma possibile e di trascorrere due settimane buone lì. In partite come questa ci sono sempre due schieramenti opposti. Vuoi rimanere in ogni momento, ti stai davvero godendo l'atmosfera, la folla, vuoi che le persone siano coinvolte dopo ogni punto, per essere entusiaste di te.

Oggi penso di averlo fatto molto bene, la cosa più importante è che sono riuscito a mantenere la calma nelle situazioni più difficili”ha concluso. Photo Credit: Getty Images

Minaur
SHARE