Dopo la reazione avversa al vaccino anti COVID-19, Chardy è pronto a tornare in campo

Il tennista francese parteciperà al torneo di Adelaide 1 e agli Australian Open in doppio

by Antonio Frappola
SHARE
Dopo la reazione avversa al vaccino anti COVID-19, Chardy è pronto a tornare in campo

Jeremy Chardy ha giocato il suo ultimo match ufficiale nel Tour ATP agli US Open nel 2021. Il francese non è stato particolarmente fortunato e ha dovuto fare i conti con una serie di situazioni extra-campo piuttosto complicate e delicate.

Chardy, come ha spiegato in diverse interviste, è infatti stato costretto a fermarsi dopo la sconfitta contro Matteo Berrettini a Flushing Meadows a causa degli effetti collaterali del vaccino anti-Covid Pzifer.. Il francese ha iniziato ad avvertire un forte dolore su tutto il corpo al seguito di ogni sforzo fisico e allenamento.

Chardy è pronto a tornare in campo dopo oltre un anno di assenza

“Da quando mi sono vaccinatocontro il Covid.19 ho un problema, sto lottando. Improvviamente non posso allenarmi, non posso giocare” , aveva spiegato Chardy in un'intervista con AFP.

“Sono andato da due medici, ho fatto degli esami, adesso so di cosa sono vittima e devo prendermi cura di me stesso. Preferisco prendermi più tempo per rimettermi in sesto ed essere sicuro che in futuro non avrò problemi, piuttosto che cercare di tornare in campo il prima possibile e poi ritrovarmi con ulteriori problemi di salute” .

Il caso del giocatore francese ha fatto molto discutere e ha aperto un grande dibattito nel mondo dello sport. A più di un anno dalla sua ultima apparizione, Chardy è pronto a tornare in campo. Il tennista classe 1987 disputerà il torneo ATP 250 di Adelaide 1 e gli Australian Open in doppio insieme al connazionale Fabrice Martin.

Il 35enne ha subito anche un infortunio al ginocchio e deciso di operarsi per non compromettere il suo futuro dentro e fuori dal campo. "Roger Federer mi ha chiamato quando ho subito l'operazione. Gli ho parlato della parte complicata della riabilitazione.

La mia situazione è difficile, in questo momento sto facendo il mio percorso riabilitativo, ma non so se giocherò di nuovo a tennis. È molto difficile a livello mentale: sto facendo tutto bene, ma non ho garanzie di poter tornare a giocare.

Continuerò a provare. Non so a che punto sono, non sono al meglio fisicamente. Voglio concludere la mia carriera divertendomi in campo e non in uno studio medico. Voglio tornare a divertirmi" , ha raccontato il francese. Photo Credit: Reuters

Australian Open
SHARE