Lutto nel mondo del tennis: è morto Nick Bollettieri, storico maestro di Agassi



by   |  LETTURE 3868

Lutto nel mondo del tennis: è morto Nick Bollettieri, storico maestro di Agassi

Nick Bollettieri, storico coach del mondo del tennis, è morto all’età di 91 anni. La notizia era stata già vociferata settimane fa, con un post della figlia che dichiarava le condizioni precarie della papà, oramai in fin di vita.

Smentita da molti e da lui stesso, il giorno è arrivato a distanza di poco: l’annuncio è arrivato sui social sempre dai parenti, confermato poi da Tommy Haas. “Quanti ricordi, non so bene da dove iniziare.

Niciiiii, è così che ti chiamo da tanto tempo. Grazie per il tempo, la conoscenza, l'impegno, la competenza, la disponibilità a condividere la tua bravura, il tuo interesse personale nel farmi da mentore, e darmi la migliore opportunità di seguire i miei sogni.

Sei stato un sognatore e un operatore, e un pioniere del nostro sport, davvero unico nel suo genere. Sicuramente mi mancherai in accademia, le nostre chiacchierate sul tennis, mi manca mostrare la tua abbronzatura, i denti bianchi e il grasso corporeo, mi manca guardarti fare Tai Chi, mi manca giocare a golf con te mentre cerchi di imbrogliare, mangiare una barretta Snickers e correre per i cespugli, e Sto ascoltando tutto sui tuoi piani anche all'età di 91 anni.

Grazie ancora di tutto........ RIP Niciiiii”, ha scritto sui social il tennista tedesco, ex numero due: è stato anche lui scovato dal coach statunitense ed è stato uno dei suoi ultimi allievi del circuito tennistico.

Da Seles a Agassi

Nick Bollettieri era stato coach di diversi volti noti del tennis, da Jim Courier a Monica Seles, divenuti entrambi numeri uno del mondo, quasi nello stesso momento; il coach, però, aveva scovato una delle ultime stelle ed ex numero uno statunitense, Andre Agassi.

Tra i suoi allievi, presenti alla sua “Nick Bollettieri Tennis Academy", fondata nel 1978 in Florida, a Bradenton, spiccano altri ex numeri uno del mondo, sia dal lato maschile sia femminile: da Pete Sampras alle sorelle Serena e Venus Williams; da Marcelo Rios a Martina Hingis.

Photo credits: Getty Images