Franco Agamenone, polemica agli US Open: "Non gliene frega niente dei giocatori"



by   |  LETTURE 26617

Franco Agamenone, polemica agli US Open: "Non gliene frega niente dei giocatori"

Lo sport è uno degli aspetti più importanti della cultura degli Stati Uniti. Sia le competizioni di squadra che quelle individuali in America hanno sempre avuto il merito di appassionare e intrattenere gli spettatori.

È proprio questa seconda prerogativa che si trova spesso a fare i conti con il rigore e la routine dei diversi atleti. Negli Stati Uniti lo sport viene considerato una delle più significative fonti di intrattenimento e non è difficile assistere a dei veri e propri spettacoli durante lo svolgimento degli eventi.

Osservando nello specifico il comportamento del pubblico e degli organizzatori agli US Open, non è difficile individuare tra le opinioni dei tennisti pareri contrastanti in merito. Anche due campioni del calibro di Roger Federer e Rafael Nadal, nel corso del tempo, hanno espresso alcune considerazioni molto interessanti.

“Il suono ritorna in campo quanto il punto non è finito. A causa del frastuono arrivavo con ritardo, giudicavo male le distanze, e insomma mi trovavo in una situazione insolita” , dichiarò Federer dopo la partita vinta in cinque set contro Frances Tiafoe nel 2017.

Nello stesso anno Nadal, al termine dell’incontro con Dusan Lajovic, spiegò: “Non potevo sentire il suono delle corde del mio avversario e quindi capire con che tipo di rotazione mi sarebbe arrivata la palla” .

Agamenone contro gli US Open: "A loro non frega niente di noi"

Questa volta, a esprimere il suo disappunto sul volume della musica presente all’interno dello USTA Billie Jean King National Tennis Center è stato Franco Agamenone.

Il tennista italo-argentino ha perso all’ultimo turno del torneo di qualificazioni e non è riuscito a conquistare il main draw degli US Open. A fermare il suo cammino ci ha pensato una delle migliori versioni di Alexander Ritschard, che ha finito per vincere il match decisivo con il punteggio di 6-2, 2-6, 6-4.

Agamenone ha postato un video molto chiaro sul proprio account Twitter e scritto: “Torneo di tennis o concerto? In queste condizioni ci si è giocato l’accesso al tabellone principale dello US Open. Patetico!

“ . Rispondendo al commento di un utente, Agamenone ha poi aggiunto: “Un’altra dimostrazione che, eccetto per un paio di giocatori, all'ATP non frega niente di noi” . Photo Credit: usopen.org