Spettatrice espulsa per aver mostrato una bandiera ucraina: Dolgopolov non ci sta

L'ex tennista ucraino ha espresso tutto il suo disappunto per l'evento avvenuto a Cincinnati

by Antonio Frappola
SHARE
Spettatrice espulsa per aver mostrato una bandiera ucraina: Dolgopolov non ci sta

Il match tra Anna Kalinskaya e Anastasia Potapova, valido per l’accesso al main draw del torneo WTA di Cincinnati, è finito nell’occhio del ciclone non per meriti sportivi o per lo spettacolo offerto dalle due giocatrici in campo.

Come riportato dal giornalista Ben Rothenberg sul proprio account Twitter, Lola, una spettatrice presente sul Campo 8, è stata costretta ad abbandonare l’impianto del Lindner Family Tennis Center per aver esposto la bandiera dell’Ucraina durante l’incontro.

Una delle due protagoniste della partita( Rothenberg ha deciso di non pubblicare il nome, ndr) , infastidita dalla “protesta” della ragazza ucraina, ha espressamente chiesto alla giudice di sedia Morgane Lara di ordinare alla spettatrice di riporre la bandiera.

L’arbitro della disputa ha consigliato alla donna di non esporre la bandiera per non turbare le due giocatrici, considerando la loro provenienza, etichettando il gesto come poco carino ed educato. Facendo riferimento alla guerra intrapresa dalla Russia in Ucraina, Lola ha risposto a tono e ha evidenziato che l’unica cosa sbagliata inerente alla vicenda riguarda l’invasione di un Paese.

Dolgopolov sfida l'ATP e la WTA: "Esponete la bandiera ucraina"

La presa di posizione della giocatrice e della giudice di linea ha fatto il giro del mondo ed è stata fortemente criticata dalla stampa. Alexandr Dolgopolov, impegnato in prima linea contro l’invasione russa, ha espresso tutto il suo disappunto sui propri profili social e sfidato in maniera diretta sia l’ATP che la WTA.

“A tutte le persone che hanno ammirato il mio tennis e che hanno in programma di seguire dal vivo gli US Open, chiedo di portare ed esporre una bandiera dell’Ucraina in tutte le partite che coinvolgeranno tennisti russi e bielorussi” , ha scritto l’ex tennista ucraino.

“E sfido l’ATP e la WTA a fare di nuovo la stessa mossa. Il nostro Paese sta affogando nel sangue e nella violenza e nessun russo intimidirà un tranquillo sostenitore con la bandiera dell’Ucraina. Abbiate rispetto!

“ .

Photo Credit: via Instagram Alexandr Dolgopolov

SHARE