Doping: sospeso in maniera provvisoria un ex Top 100



by   |  LETTURE 3752

Doping: sospeso in maniera provvisoria un ex Top 100

Ce lo ricordiamo principalmente per la finale disputata a Umago nel 2016 contro Fabio Fognini. Dopo quella sconfitta, Andrej Martin non aveva più trovato una dimensione nel circuito maggiore - continuando a navigare in quello minore, con risultati comunque discreti - ma aveva comunque acciuffato la Top 100 toccando la posizione numero 93 del ranking grazie ai buonissimi risultati ottenuti nella parte iniziale del 2020 sulla terra sudamericana.

A Belgrado - nella tappa numero due del torneo che aveva segnato la ripartenza del circus dopo la lunghissima sosta causa-covid - aveva addirittura strappato un set a un acciaccato Novak Djokovic prima di arrendersi comprensibilmente al terzo set.

La sospensione di Andrej Martin: ecco i motivi

Perché ne parliamo? Ecco, lo slovacco classe 1989 è stato sospeso in maniera provvisoria dall'ITIA (International Tennis Integrity Agency, banalmente l’organo di controllo e amministrazione dell’antidoping nel tennis professionistico) secondo l'articolo 7.12.1 del Programma Anti Doping.

Al giocatore era stato inviato un avviso di violazione lo scorso 22 luglio per la presenza di un campione di una sostanza proibita e ovviamente per l'utilizzo della stessa senza autorizzazione da parte degli organi abilitati.

Martin era stato sottoposto al controllo antidoping durante il Challenger di Bratislava lo scorso giugno, dove aveva peraltro perso al primo turno in maniera abbastanza netta contro Svircina. La sostanza non specificata trovata nel campione A è SARM S-22.

SARM indica i Modulatori Selettivi del Recettore degli Androgeni, l’S-22 dà invece alcuni benefici nello sviluppo muscolare. Al giocatore è stata ovviamente concessa un'altra possibilità, quella di richiedere che venga analizzato anche il campione B per la conferma o la smentita del risultato.

Il comunicato della ITIA evidenzia ovviamente nella parte finale anche un altro elemento. Andrej Martin non potrà partecipare durante questo periodo di sospensione ad alcun evento autorizzato, organizzato o sanzionato dagli organi di governo dello sport.

Lo slovacco non disputa un match al primo turno nel Challenger di Trieste perso in tre set contro il 'nostro' Marco Cecchinato. Photo Credit: Getty Images x