Raducanu sceglie il coach russo Tursunov: scoppia il caso politico in Gran Bretagna

La scelta della giocatrice britannica non è passata inosservata: la dura reazione del governo

by Antonio Frappola
SHARE
Raducanu sceglie il coach russo Tursunov: scoppia il caso politico in Gran Bretagna

Dopo il successo ottenuto agli US Open 2021, Emma Raducanu non è riuscita a esprimere il suo miglior tennis con continuità e sta vivendo una stagione molto complicata. La giocatrice britannica, negli ultimi mesi, ha ricevuto diverse critiche per aver firmato numerosi contratti di sponsorizzazione con alcune delle aziende più famose del mondo, tra cui Tiffany & Co.

, Dior, Porsche e Vodafone UK. Secondo alcuni appassionati di tennis, che hanno espresso la propria opinione commentando le sue ultime prestazioni sul web, la giocatrice classe 2002 avrebbe dato più peso a fattori extra campo che ai tornei disputati.

Emma Raducanu sceglie un allenatore russo: scoppia il caso politico

La grande occasione per ritornare a sorridere sul campo da tennis arriverà proprio negli Stati Uniti. Raducanu ha stupito il mondo del tennis vincendo il primo titolo dello Slam agli US Open e farà di tutto per ripetersi a Flushing Meadows.

Ancora prima dell’inizio dell’ultimo Major dell’anno, però, Raducanu è finita nell’occhio del ciclone per la scelta del nuovo allenatore. La britannica ha infatti scelto di affidarsi temporaneamente al coach russo Dmitry Tursunov, in passato allenatore di Aryna Sabalenka e di Anett Kontaveit.

Il periodo di prova inizierà a partire dal torneo WTA di Washington. In Gran Bretagna la scelta “russa” non è piaciuta al governo ed è scoppiato un vero e proprio caso politico. Chris Bryant, parlamentare laburista, ha attaccato Raducanu senza giri di parole.

"Il Cremlino sfrutterà questa decisione per la sua propaganda, come un indizio che la Gran Bretagna non è poi così tanto preoccupata per la guerra in Ucraina", ha detto Bryant al quotidiano "Telegraph".

"Sarebbe un peccato che Emma andasse avanti con questa sua idea, le chiedo di ripensarci seriamente e di condannare la barbarica guerra di Putin" . Vedremo se le polemiche scatenatesi in Gran Bretagna condizioneranno le prestazioni e il rendimento di Raducanu negli Stati Uniti

SHARE