"Mi sono sentito come a inizio carriera": Thiem ripercorre le tappe del rientro



by   |  LETTURE 3473

"Mi sono sentito come a inizio carriera": Thiem ripercorre le tappe del rientro

Continua, seppur a rilento, il processo di riabilitazione di Dominic Thiem, costretto a salutare il circuito dopo il Roland Garros nel 2021 e soprattutto a convivere con un rientro da zero vittorie e sei sconfitte nel circuito maggiore nel corso di questa stagione.

Il campione degli Us Open edizione venti-venti ha eliminato lo zero dalla casella dei successi solamente la passata settimana a Bastad, superando prima Emiil Ruusuvuori e poi Roberto Bautista Agut. Con modalità incredibilmente simili si è liberato di Hugo Gaston anche a Gstaad dimostrando di nuovo una buonissima propensione alla lotta.

Questo il suo racconto all'Atp tra passato, presente e futuro. "Avevo bisogno di ritornare a vincere. Il Challenger della settimana precedente mi aveva già dato delle buone sensazioni, in generale credo di avere fatto dei grossi passi in avanti rispetto al Roland Garros e a tutti gli altri tornei che ho giocato.

Vincere contro due Top 50 è stata una liberazione e farlo in questa maniera non può che aiutarmi a ritrovare fiducia e tranquillità" ha spiegato.

"In primavera non è stato facile": Thiem racconta i cambiamenti

"Nel corso della primavera non è stato facile per me perdere tutte le settimane.

Anche per quanto riguarda il livello espresso: non mi sono sentito all'altezza di tutti gli altri e questo è stato difficile da accettare. Anche mentalmente è stato un bel problema: dopo il Roland Garros con il mio staff ci siamo concentrati su blocchi di lavoro differenti per ritornare su livelli più alti" Le difficoltà non spaventano comunque il tennista austriaco, sicuro di poter di nuovo puntare alle parti più nobili della classifica.

"In questo momento mi sento come all'inizio della mia carriera, dove ogni singolo successo significava tantissimo. Quando poi inizi ad andare più in fondo settimana dopo settimana, non tutti i match che vinci sono speciali nella stessa maniera" Parole di stima anche nei confronti di Sinner e Alcaraz.

"Sapevo che entrambi sarebbero arrivati al top e credo che continueranno a salire ancora" Photo Credit: Getty Images