Brutte notizie per i tennisti: svelato il protocollo anti-Covid dell'ATP di Montreal



by   |  LETTURE 4397

Brutte notizie per i tennisti: svelato il protocollo anti-Covid dell'ATP di Montreal

La stagione sul cemento entrerà nel vivo con il Masters 1000 di Montreal e il torneo WTA di Toronto. Se la presenza di Rafael Nadal sembra ormai certa - lo spagnolo è già tornato ad allenarsi dopo l’infortunio agli addominali subito a Wimbledon - sono numerosi i dubbi legati a Novak Djokovic.

Considerando le regole d’ingresso attualmente in vigore in Canada e negli Stati Uniti, il campione serbo non potrebbe partecipare ai due eventi Masters 1000 e agli US Open. Il Ministro della salute canadese, proprio parlando del caso Djokovic, ha spiegato: “Si dovrà rimboccare le maniche e ricevere il vaccino per giocare da noi” .

Il belgradese, però, è concentrato sull’ultimo Slam dell’anno e non disputa il torneo canadese dal 2019. Djokovic, interrogato sulla stagione americana, ha rivelato: "Sono un tennista professionista, non entro in politica o altro perché non mi interessa.

Sono un sostenitore della libertà di scegliere ciò che è meglio per te. Se avrò il permesso, sarò lì. Altrimenti non ci sarò, non è la fine del mondo" .

Il protocollo anti-Covid del Masters 1000 di Montreal

Proprio nelle ultime ore, valutando lo sviluppo della pandemia, gli organizzatori del Masters 1000 di Montreal hanno reso noto il protocollo anti-Covid che i tennisti dovranno rispettare per partecipare al Canadian Open.

Innanzitutto, nonostante il vaccino, tutti gli atleti dovranno sottoporsi a un tampone obbligatorio in una delle strutture presenti all’esterno dell’aeroporto. I tennisti conosceranno l’esito del test in pochi minuti e riceveranno un messaggio sulla propria mail.

Se il tampone risulterà positivo, infine, è previsto un periodo di isolamento di almeno dieci giorni. Quest’ultima regola, in particolare, potrebbe costringere i tennisti a saltare anche il Masters 1000 di Cincinnati.

Non sarà infatti possibile interrompere l’isolamento prima che siano trascorsi dieci giorni, a prescindere dal proprio stato di salute. Il Western & Southern Open si disputerà a partire dal 14 agosto, il giorno della finale dell'ATP di Montreal.

Nel caso in cui dovessero risultare positivi, i tennisti non avrebbero quindi il tempo di lasciare l'isolamento prima dell'inizio del Masters 1000 di Cincinnati.