"Si vede tutto": il caso Buzarnescu, costretta a cambiare reggiseno a Wimbledon



by   |  LETTURE 255834

"Si vede tutto": il caso Buzarnescu, costretta a cambiare reggiseno a Wimbledon

È un edizione di Wimbledon piuttosto particolare. L'assenza di tennisti russi e bielorussi (a causa della guerra), la pandemia per il Covid e la rissa verbale tra Nick Kyrgios e Stefanos Tsitsipas sono solo alcuni degli episodi più clamorosi avvenuti nel corso di questo terzo Slam.

Ci sono anche note liete come la grande vittoria del nostro Jannik Sinner su Carlos Alcaraz, successo per certi versi inaspettati ma che esalta le performance del giovane ventenne altoatesino, finalmente protagonista con una vittoria degna (eccome) di nota.

Nelle ultime ore ha fatto però il giro del web una curiosità riguardo il torneo femminile, torneo che vede (come capita spesso) tantissime sorprese. La numero uno al mondo Iga Swiatek, dopo una serie record di vittorie, ha ceduto il passo ed è stata eliminata dal torneo.

Una curiosità riguarda invece ciò che è capitato nel corso del torneo alla tennista rumena Mihaela Buzarnescu.

Wimbledon, Buzarnescu costretta a cambiare reggiseno

La tennista è stata protagonista di un curioso episodio nel corso del match valido per il primo turno a Wimbledon contro la tennista Schunk.

La donna è stata costretta a cambiare reggiseno perché questo non era conforme alle regole del torneo. Il reggiseno infatti era nero ma il regolamento di Wimbledon prevede che l'atleta debba essere vestito tutto di bianco (eccetto ovviamente lo sponsor).

La Buzarnescu ha parlato ai microfoni di Eurosport ed ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: "Il mio bustino con reggiseno era troppo nero e si vedeva fuori l'abito, così sono stata costretta a cambiarlo.

Quello bianco invece era troppo trasparente e si vedeva tutto, di certo non potevo indossarlo (ride). Alla fine sono stata costretta a prendere in prestito il bustino che indossava il mio coach in allenamento. Alla fine ce l'abbiamo fatta"

Fortunatamente la Buzarnescu è riuscita a vincere il match ed è rimasta molto contenta. La sua corsa nel torneo si è fermata però al secondo turno dove ha ceduto 6-2;6-3 contro l'americana Cori Gauff in un match senza storia.