Stakhovsky alza la voce: "ATP e WTA dalla parte di invasori e assassini"



by   |  LETTURE 4052

Stakhovsky alza la voce: "ATP e WTA dalla parte di invasori e assassini"

La decisione presa dagli organizzatori di Wimbledon non è stata accolta di buon grado dall’ATP e della WTA. I vertici dello Slam londinese hanno bandito i tennisti i russi e bielorussi dallo storico torneo a causa della guerra in Ucraina.

Dopo settimane di attesa e polemiche, ATP e WTA sono uscite allo scoperto e hanno annunciato ufficialmente che non saranno assegnati punti per le classifiche nel torneo di Wimbledon. “La possibilità per i giocatori di ogni nazionalità di partecipare ai tornei, basandosi sul merito e senza discriminazioni è fondamentale per il circuito.

La decisione che ha preso Wimbledon e che impedisce a russi e bielorussi di giocare nel Regno Unito, mina i nostri principi e l’integrità della Atp. In assenza di un cambiamento nelle circostanze, è con grande rammarico e riluttanza che non vediamo altra opzione che rimuovere i punti Atp ranking da Wimbledon per il 2022.

Decisioni unilaterali di questa natura, se non affrontate, stabiliscono un precedente dannoso per il resto del Tour. La discriminazione da parte dei singoli tornei semplicemente non è praticabile in un Tour che opera in più di 30 Paesi.

La nostra condanna dell’invasione russa dell’Ucraina rimane inequivocabile" .

Sergiy Stakhovsky attacca duramente l'ATP

La forte presa di posizione dei due massimi organi del tennis mondiale ha scatenato ulteriori polemiche.

Sergiy Stakhovsky, che ha deciso di arruolarsi per difendere il suo Paese, ha attaccato duramente l’ATP attraverso il proprio account Twitter. “Dire che sono deluso dall’ATP è dire poco" , ha scritto l'ex tennista ucraina.

"Non mi sarei mai aspettato che qualcuno potesse prendere le parti di invasori e assassini. Ma mi sembra che anche i miei colleghi giocatori siano dispiaciuti per le invasioni da Russia e Bielorussia. Giocatori che in 85 giorni non sono stati in grado di produrre nessun chiaro messaggio di condanna verso l’invasione dell’Ucraina.

È un giorno vergognoso per il tennis” . Novak Djokovic e Matteo Berrettini, considerando i risultati raggiunti nel 2021 sui prati dell'All England Club, saranno i due giocatori più penalizzati dal provvedimento.