Richard Williams, padre di Serena e Venus, non "perdona" Will Smith



by ANTONIO FRAPPOLA

Richard Williams, padre di Serena e Venus, non "perdona" Will Smith

La scorsa notte, nel corso della 94esima edizione della Notte degli Oscar, Will Smith ha vinto il premio come miglior attore protagonista per il film Una famiglia vincente - King Richard. L’attore americano ha interpretato in maniera magistrale Richard Williams, padre delle due campionesse Serena e Venus.

Will Smith, prima di ricevere il prestigioso premio, non ha gradito una battuta di poco gusto pronunciata dal comico Chris Rock nei confronti di sua moglie Jada Pinkett Smith. Smith non è riuscito a mantenere il controllo e ha colpito al volto in diretta mondiale Chris Rock dopo aver raggiunto il palco.

L'Academy, via Twitter, ha condannato il gesto compiuto da Will Smith e specificato che "non perdona la violenza in nessuna forma" .

Richard Williams non "perdona" Will Smith

La star del cinema, nelle ultime ore, ha chiesto pubblicamente scusa attraverso il suo account Instagram.

“La violenza in tutte le sue forme è velenosa e distruttiva. Il mio comportamento agli Oscar di ieri sera è stato inaccettabile e imperdonabile. Le battute a mie spese fanno parte del lavoro, ma una battuta sulle condizioni mediche di Jada era troppo da sopportare e ho reagito emotivamente.

Vorrei scusarmi pubblicamente con te, Chris. Ho esagerato e sbagliato. Sono imbarazzato e le mie azioni non erano indicative dell'uomo che voglio essere. Non c'è posto per la violenza in un mondo di amore e gentilezza. Vorrei anche scusarmi con l'Academy, i produttori dello spettacolo, tutti i partecipanti e tutti coloro che guardano in tutto il mondo.

Vorrei scusarmi con la famiglia Williams e la mia famiglia di King Richard. Mi dispiace profondamente che il mio comportamento abbia macchiato quello che è stato un viaggio altrimenti stupendo per tutti noi. Sono un lavoro in corso” .

In una breve intervista rilasciata alla NBC News, Richard Williams ha esposto la sua opinione sulla scottante vicenda. “Non conosciamo tutti i dettagli di quello che è accaduto” , ha detto Williams. “Ma non perdoniamo nessun atto di violenza nei confronti di un’altra persona, a meno che non sia per legittimo difesa” .