Stakhovsky attacca duramente Conte: "Dispiaciuto per gli atleti russi? Svegliati"



by   |  LETTURE 6144

Stakhovsky attacca duramente Conte: "Dispiaciuto per gli atleti russi? Svegliati"

Sergiy Stakhovsky ha deciso di arruolarsi per difendere la sua Ucraina dall’invasione russa e si è iscritto nelle liste dei riservisti dell'esercito ucraino. Stakhovsky era in vacanza con la sua famiglia e, prima di partire per l’Ucraina, ha messo in salvo i suoi cari in Ungheria.

L’ex numero 31 del ranking ATP ha condiviso diversi aggiornamenti attraverso il suo profilo Instragram e svelato le conversazioni con alcuni dei migliori tennisti del mondo. “Novak Djokovic mi ha mandato un messaggio di sostegno, abbiamo anche parlato un po’ “ , ha detto l’ucraino in un’intervista a La Stampa.

“Ho provato a contattare Roger e Rafa, mi dispiace che abbiano preferito il silenzio. Li capisco, non è la loro guerra. Abbiamo il sostegno di grandi personalità, l’importante è che duri” .

Stakhovsky attacca Antonio Conte: "Svegliati! "

Stakhovsky ha scritto anche ad Antonio Conte, ex allenatore della nazionale italiana di calcio, che in una delle sue ultime interviste ha parlato dell’esclusione degli atleti russi e bielorussi dalle competizioni internazionali.

“Sapere che gli atleti russi sono banditi dalle competizioni è molto triste” , ha spiegato Conte nelle parole riportate dal quotidiano The Independent. “Penso che non sia giusto. Conosco molto bene il lavoro che fanno ogni giorno” .

Stakhovsky non ha gradito il commento di Conte e ha pubblicato una storia Instagram per replicare alla sue parole. “Non sono sicuro che tu capisca l’attuale situazione ucraina . Altrimenti non riesco a immaginare che tu abbia fatto un commento simile.

Sembra tu sia triste per gli atleti e gli uomini d’affari russi. Milioni di ucraini hanno dovuto lasciare le proprie abitazioni a causa dell’invasione russa. Milioni di persone hanno dovuto attraversare l’inferno nelle loro città mentre gli aerei russi li bombardavano.

Per favore, svegliati. I russi dovranno portare su di sé la colpa collettiva delle distruzioni e degli omicidi che stanno commettendo in Ucraina” .