Grande assente nel tabellone femminile a Indian Wells. Wild card per Murray e Kyrgios



by   |  LETTURE 3616

Grande assente nel tabellone femminile a Indian Wells. Wild card per Murray e Kyrgios

Sembrava essere arrivato il momento del ritorno in campo di Ashleigh Barty che, dopo la conquista dello slam di casa in Australia, aveva deciso di recuperare lo stato di forma ottimale in vista dei tornei americani. La numero uno al mondo ha però dichiarato negli ultimi giorni di non essere ancora pronta fisicamente, decidendo così di rinunciare ai due master 1000 statunitensi di Indian Wells e Miami.

Barty non disputa un match ufficiale proprio dalla finale degli Australian Open 2022, vinta il 29 gennaio contro l'americana Danielle Collins col punteggio di 6-3 7-6(2). La tennista australiana, tramite un comunicato diramato dal BNP Paribas Open, ha fatto sapere che non prenderà parte ai due master 1000 perché ancora “affaticata” dagli sforzi australiani.

“Purtroppo il mio corpo non ha ancora recuperato come avrei voluto dopo l'Australian Open e non quindi non ho potuto prepararmi adeguatamente per i tornei di Indian Wells e Miami. Non ritengo di avere un livello di preparazione sufficiente per vincere, quindi ho ritenuto opportuno non partecipare.

Mi spiace perché amo questi tornei, ma curare il corpo è la cosa che mi preme di più al momento” ha dichiarato Barty, campionessa uscente al torneo di Miami, che a questo punto proverà a tornare in campo ad aprile per disputare la Billie Jean Cup con la propria nazionale.

Le wild card assegnate per i due master 1000: presenti Murray e Kyrgios

Sono state assegnate le wild card per il primo dei due master 1000 americani, quello di Indian Wells, in programma dal 10 al 20 marzo. Nel tabellone maschile saranno presenti nomi altisonanti come quelli dell’ex numero uno Andy Murray e il fresco campione slam di doppio Nick Kyrgios, oltre ai due americani Sam Querray e Jack Sock.

Saranno invece parecchie le wild card assegnate in campo femminile, su tutte quelle riservate all’ex numero uno Naomi Osaka e all’americana Sofia Kenin, vincitrice degli Australian Open 2020. Saranno presenti inoltre alcune potenziali giovani outsider statunitensi, pronte a stupire davanti al proprio pubblico: Emma Navarro, Claire Liu, Hailey Baptiste, Katie Volynets, Elvina Kalieva e Robin Montgomery.