L'ATP teme per la sicurezza dei giocatori a Dubai: il comunicato ufficiale



by   |  LETTURE 3442

L'ATP teme per la sicurezza dei giocatori a Dubai: il comunicato ufficiale

Il torneo ATP 500 di Dubai, quest’anno, si disputerà dal 21 al 26 febbraio. Gli appassionati di tennis potranno innanzitutto assistere al ritorno di Novak Djokovic. Il campione serbo, dopo la cancellazione del visto ordinata dalla Corte Federale australiana, tornerà a disputare un torneo ufficiale e cercherà di fare il massimo per conquistare l’ottantasettesimo titolo in carriera, il sesto al Dubai Tennis Championships.

Il belgradese, come tutti sanno, non ha potuto partecipare agli Australian Open e ha perso senza giocare la possibilità di portare a casa il 21esimo Slam. Rafael Nadal non si è lasciato scappare la ghiotta occasione e, compiendo una clamorosa rimonta ai danni di Daniil Medvedev in finale, ha superato Roger Federer e Djokovic portandosi a quota 21 Major.

Il comunicato dell'ATP sul torneo di Dubai

L’ATP, pensando al torneo di Dubai, ha specificato che monitorerà costantemente la situazione politica vigente negli Emirati Arabi Uniti, dove gli attacchi compiuti dagli insorti yemeniti Houthi continuano a minacciare le principali piazze.

L'Association of Tennis Professionals ha pubblicato sul proprio sito un comunicato ufficiale e fornito alcuni preziosi consigli ai tennisti che saranno impegnati a Dubai. “Cari giocatori e membri del team, volevamo condividere un aggiornamento sull'attuale stato di sicurezza negli Emirati Arabi Uniti( UAE) , monitorato dall'ATP.

Come forse avrete appreso dalle notizie diffuse dai media, sono emerse alcune minacce nei confronti dei principali monumenti e punti di attrazione degli Emirati Arabi Uniti negli scorsi giorni. Gli Emirati Arabi Uniti continuano ad impegnarsi nell’organizzazione di eventi sportivi internazionali, tra cui il torneo di golf Dubai Desert Classic 2022, che si è concluso domenica e ha attirato migliaia di spettatori, così come l'Expo.

Anche se non crediamo che gli sviluppi recenti siano motivo di preoccupazione per la sicurezza del torneo di Dubai, sulla base delle informazioni attuali, consigliamo ai giocatori e ai membri dei loro team di evitare di visitare i principali punti di riferimento per la durata dell'intero evento. Condivideremo ulteriori aggiornamenti” .